Melloblocco 2014. Ragazzi, è qui la festa

Ci siamo. La meravigliosa Val Masino, paradiso dell’arrampicata a due ore di macchina (scarse, da quando è stata aperta la variante di Fuentes alle porte della Valtellina) da Milano ospita dal 30 aprile al 4 maggio 2014 l’undicesima edizione di  Melloblocco®, raduno internazionale di sassisti, ad oggi il più grande raduno di bouldering al mondo sia in termini di numero di partecipanti sia per qualità della partecipazione. È un’idea nata nel 2003. Nel 2004 è stata organizzata la prima edizione dal Collegio Regionale Guide Alpine della Lombardia, presidente Ettore Togni e promotori Nicolò Berzi e Michele Comi, per poi passare al Comune di Valmasino, con sindaco Ezio Palleni, fino alla attuale guida dell’Associazione degli Operatori Turistici della Valmasino, con il presidente Giacomo Sertori.

La formula è quella del raduno in ambiente naturale che si svolge sui tanti massi sparsi nei prati delle splendide Val di Mello e Val Masino, magnifico scenario naturale che dista soli 140 km da Milano. Ogni anno vengono proposte delle aree in cui i numerosissimi partecipanti provano l’emozione di arrampicare con i migliori specialisti del mondo, provando insieme passaggi da semplici fino a più difficili. Per stimolare i più forti vengono scelti alcuni passaggi per bellezza e difficoltà – da medio-alta ad estrema – su cui viene posto un montepremio che viene diviso tra chi riesce a risolvere il passaggio. Tutti gli iscritti al Melloblocco® possono, in teoria, provare i blocchi con montepremio. Sempre per tutti, inoltre, la possibilità di vincere importanti premi in materiale tecnico offerti dalle aziende nella grande e attesissima riffa durante la cerimonia di chiusura dell’evento.

Parte integrante del Melloblocco® sono i momenti di ritrovo con concerti, esposizioni e video di arrampicata e alpinismo proiettati su maxischermo, piacevoli occasioni di aggregazione per il mondo giovane e sano degli arrampicatori.

Sempre nutrita la presenza dei media che colgono l’occasione di avere immagini, sensazioni e interviste con gli arrampicatori più forti del mondo, sul bouldering, sull’arrampicata, sull’alpinismo e più in generale sul dinamico mondo della montagna.

“L’arrampicata e il grande boulder come fulcro”, scrive Vinicio Stefanello (PlanetMountain.com), uno dei maggiori esperti del mondo dlel’arrampicata e più in generale dell’alpinismo. “Magnifiche pareti e incredibili massi, a dividersi il cielo tra il verde dei prati, come teatro di gioco. E migliaia di boulderisti e arrampicatori come protagonisti. In una parola: Melloblocco”.

L’appuntamento è mercoledì 30 aprile alle 17 per l’inaugurazione. Poi, da giovedì 1 a domenica 4 maggio, la protagonista assoluta sarà l’arrampicata sui mille boulder della Valle. Ce n’è per tutti, per tutte le taglie e per ogni fantasia. Per i neofiti. Per i più piccoli. Per i campioni. Per chi vuole cimentarsi con i difficili blocchi di gara. E per chi, semplicemente, ama giocare alla scalata in mezzo alla grande natura.

Oltre l’arrampicata, naturalmente, ci sarà spazio e tempo per ascoltare musica e far festa. Per stare assieme e parlare di boulder. Per vedere i video top dell’anno. Per partecipare alle serate con i campioni – tra gli altri quest’anno ci saranno Stefan Glowacz, Christian Core & Stella Marchisio, Steve McClure, Barbara Zangerl, Sachi Amma, Mayan Smith Gobat, Ben Rueck, Alex Luger, Lukas Irmler, Stevie Haston, Jacopo Larcher e Pietro Dal Prà … Senza contare la lunga lista di altri top climber (i migliori al mondo) che, come in ogni edizione, si sfideranno sui nuovi blocchi di gara inventati dall’artista Simone Pedeferri.

“Come sempre”, spiega ancora Stefanello, “l’unica grande regola condivisa sarà il rispetto della valle. Perché il Melloblocco e l’arrampicata vivono e continueranno a vivere finché esisteranno ambienti naturali come la Val Masino e la Val di Mello. E finché sotto il cielo ci sarà voglia di condividere la felicità, semplice ed intensa, di scalare. Ecco, il Melloblocco, è semplicemente arrampicata e natura. Forse è questo il motivo del suo successo e dei sui numeri?”.

E intanto anche l’incantevole Valle Antigorio, nell’Ossola, sta per riaprire le porte al bouldering e ai sempre più numerosi appassionati della specialità. L’appuntamento di cui non si conosce ancora la data è previsto anche quest’anno in giugno, a Foppiano (Crodo): a disposizione 150 i sassi mappati su cui scalare, gareggiare, sbizzarrire la fantasia arrampicando sui blocchi di roccia che costellano la sterminata foresta ai piedi del Cistella, una delle più belle montagne dell’Ossola.

Quanto a Melloblocco, per info, programma e iscrizioni andate sul sito ufficiale: www.melloblocco.it

Commenta la notizia.