Una serata al Cai in compagnia di Oliviero Bellinzani, l’uomo con le ali

Locandina Prealpi Cai MIlano
Nella home page Bellinzani e Ciri presentano le loro guide al Cai Milano. Qui sopra la locandina dell’evento.

Un fenomeno sicuramente lo è Oliviero Bellinzani, 58 anni, che si definisce “l’uomo con le ali”. Martedì 29 aprile ha raccontato di se nel corso di una serata organizzata dalla Commissione culturale del Cai Milano Fenomenale è il carattere impetuoso di Oliviero, la sua innata simpatia. Ma è una sua particolare anomalia che ne fa un fenomeno unico al mondo: Oliviero ha una gamba sola avendo perso la destra in incidente stradale e con quella rimastagli compie prodigi scalando impervie pareti con l’aiuto delle stampelle.

Ai suoi non pochi simpatizzanti, Oliviero si è rivolto questa volta come coautore di due guide alle cime delle Prealpi lombarde lungo vie normali, molte delle quali poco conosciute e ancor meno frequentate (ed. Idea Montagna, 1913).

In questo esordio nell’editoria, Oliviero ha per compagno Roberto Ciri, alpinista e gestore del sito web vienormali.it Conoscendo la sua grinta e il suo impegno, c’è da giurare che anche in questa impresa l’uomo con le ali abbia fatto del suo meglio. Le due guide riguardanti il settore occidentale e quello orientale delle Prealpi lombarde svelano agli appassionati paradisi della Lombardia poco frequentati o addirittura ignorati, cime semisconosciute dove è possibile salire senza particolari difficoltà alpinistiche in tutte le stagioni. Entrambi i volumi sono esemplari per la ricchezza e la qualità dell’immagini, la grafica accurata, la precisione dei testi.

Ma che cosa spinge Oliviero ad affrontare imprese alpinistiche che metterebbero un seria difficoltà anche noi comuni mortali? “Non c’ è una ragione razionale, una spiegazione logica in ciò che faccio. E’ così e basta”, dice. “Nella mia vita di alpinista disabile ho salito un migliaio di cime, ventiquattro 4000, centinaia di vie. L’alpinismo è per me pratica quotidiana, amo la montagna, amo scalare, sentire la vita scorrere dentro come un torrente in piena, come lava pronta ad esplodere, e non posso farne a meno!”.

 

Commenta la notizia.