E se poi crolla davvero? La nostra ossessione per la sicurezza

Sostenitore Torre di Pisa (b)
In questa e nelle altre immagini il “sostegno” offerto dai turisti alla malferma Torre di Pisa (ph. R. Serafin)

Sostenitori Torre di Pisa (e)Il quiz è fin troppo facile. Che cosa induce i turisti ripresi dal nostro fotografo a protendere le mani quasi a volere esorcizzare il timore di un crollo improvviso? Si tratta di un gioco, è chiaro, di una trovata collettiva da fissare nel cellulare e trasmettere agli amici.

Ma è anche ipotizzabile che dietro lo scherzo ci sia una latente ossessione per la sicurezza, peraltro giustificata in questa Italia dove i crolli si susseguono.

All’ordine del giorno sono, come si sa, i cedimenti strutturali di Pompei ormai da considerarsi fisiologici. Ma di routine sono purtroppo anche i crolli delle Dolomiti dovuti a quanto pare al riscaldamento globale. Una volta tocca all’Antelao, un’altra alla Civetta, al Sorapiss o al Pomagagnon.

Per non parlare delle Alpi Retiche, con il Cengalo la cui parete nord affacciata sulla val Bregaglia sul lato svizzero del colosso di granito, viene giù a pezzi ed è considerata pericolosa come un paio di Eiger.

Sostenitore Torre di Pisa (c)E se invece questo protendere le mani per offrire un ipotetico sostegno riguardasse il crollo recente della nazionale di calcio (altra storia di macerie)?

Qualcuno ci sarà arrivato da solo. Tanta sollecitudine riguarda in realtà la Torre pendente di Pisa. Un pretesto, fin troppo scontato, per farsi immortalare nell’incomparabile piazza del Duomo, meta di straordinarie fiumane di turisti per il bene della nostra economia.

Ma niente paura. Il celebre campanile di Bonanno Pisano ha compiuto otto secoli di vita e sembra sfidare ogni logica con quell’inclinazione di circa 5 metri. La torre, a quanto si apprende, continua a pendere in ragione di un millimetro ogni anno.

C’è da stare tranquilli? Forse non lo sono del tutto i turisti che si mettono alla prova salendo sulla torre e affacciandosi dalla parte dello strapiombo. Ma che prima di farlo, per scaramanzia, offrono al vecchio campanile un loro precario e divertito sostegno.

Ser

Commenta la notizia.