Vacanze in montagna: contemplative o adrenaliniche?

Vacanze attive e dinamiche vengono proposte da molte località di villeggiatura estiva nelle Alpi: per attrarre i giovani, per combattere la crisi, per esorcizzare i bollettini meteo che sempre più di frequente questa estate annunciano perniciosamente tuoni, fulmini e saette. E anche per supplire alla mancanza d’interesse, tipica delle famiglie italiane, per le ordinarie camminate salutari che in diverse aree alpine sembrano attrarre perlopiù turisti di lingua francese, tedesca o inglese. Per chi va in cerca di una montagna “diversa” e teme di annoiarsi, ecco allora un possibile campionario di attrazioni proposte in località più o meno “griffate” per movimentare le ferie in quota. La lista è compilata da chi scrive per pura curiosità e senza impegno, ricorrendo all’immancabile taglia-e-incolla da comunicati stampa et similia diffusi attraverso il web, tenuto conto che la rete accentua la concorrenza ricorrendo a enfatizzazioni non sempre cristalline. E che, sempre più alla rete, secondo l’Osservatorio del Turismo Unioncamere-Isnaart, ricorrono i consumatori anche in questo campo: viaggi e vacanze con 5,4 miliardi di vendite previste rappresentano quest’estate il 40% dell’intero e-commerce italiano (R.S.).

Albe da applausi Downhill a Plan de Corones (BZ) (www.wisthaler.com, per gentile concessione)
Albe da applausi in Valle Isarco (BZ). Nella foto in allotropia il titolo downhill a Plan de Corones (BZ) (www.wisthaler.com, per gentile concessione)

• Albe da applausi. Ogni mercoledì, fino metà settembre, di primissimo mattino la guida Gerhard Rainer (su prenotazione tel. 0472/765521, offerta libera) accompagna in Valle Isarco (Alto dige) gli insonni escursionisti sul Monte Cavallo, sopra Vipiteno, grazie all’apertura speciale della cabinovia che parte dal paese. Dalla stazione a monte, a 1860 metri, poi, in circa 45 minuti di cammino si giunge sulla piattaforma panoramica posta sulla cima (‘Köpfl’) a 2189 metri. Da qui lo sguardo abbraccia le Alpi di confine dello Stubai e le Alpi dello Zillertal (nel versante austriaco), mentre verso sud est, ecco tutte le Dolomiti. Ma ogni salmo finisce in gloria e prima di ridiscendere a valle arriva il giusto ‘premio’: una lauta prima colazione a base di pane appena sfornato, marmellate, yogurt, tè e caffè, succhi di frutta, latte fresco e affettati.

• Girarifugi. Anche per quest’anno Assorifugi del Friuli Venezia Giulia presenta “Note & Parole in Rifugio 2014”, incontri musicali (XVIII edizione) e letterari (IX edizione)  itineranti in quota, unitamente a “Girarifugi ti premia” (IV edizione). Sul sito www.assorifugi.it trovate una selezione delle migliori malghe agrituristiche della regione, nonché i progetti “Giracuochi” e “Settimana libera terra”.

• Massaggi golosi. Proposte beauty e massaggi non solo per adulti ma anche per bambini. E per questi ultimi, i Best Wellness Hotels Austria hanno in serbo per l’estate i cosiddetti trattamenti “child-friendly”. Qualche esempio? Golosi massaggi al cioccolato o olio al cocco (20 minuti, 25 euro), con tanto di relax su lettino sospeso; consulenza make-up per le signorine e trattamento viso junior (50 minuti 55 euro). Non mancano per fortuna dopo i golosi massaggi il parco giochi, la sala con calcio balilla, hockey da tavolo, piccola parete per arrampicate, colorazione di T-shirt, preparazione della pizza e lavoretti fai da te. Qualcuno si è però accorto che per la gioia dei più piccoli manca una bella spiaggia come al mare. Ecco allora un parco giochi acquatico con annesso laghetto naturale. Se poi i pargoli nonostante tutto si annoiano, sono previsti pallavolo, calcio, ping pong, freccette, playstation.

• Pedala e impara. A Ortisei, in valle Gardena, una particolare attenzione viene annunciata per i ciclisti in erba grazie a un rinnovato (e fornitissimo) parco-biciclette, con mountain bike di tutte le misure e adatte a qualsiasi età. I bambini possono iscriversi alla scuola-bici, organizzata grazie alla collaborazione con la MTB Bike School Ortisei: i corsi sono di uno, tre o cinque giorni e, alla fine, grande festa con premiazione. Tra le attività più gettonate tra i bambini c’è sicuramente il sentiero avventura “Col de Flam”, in Val d’Anna. Diversi i percorsi in cui è possibile cimentarsi: tra questi, il più facile è adatto a bimbi dai 4 ai 12 anni e permette di mettere alla prova il proprio coraggio tra ponti, tronchi, travi e pedane mobili (per informazioni www.coldeflam.it).

cheese_nic_tognola_Arch. stradadeiformaggi.it 2 copia
Cheese nic nel Primiero (TN)

• Cheese nic. Nel Primiero (TN) è possibile prenotare eco-gustose merende, pic-nic e persino cene sotto le stelle nello scenario delle Dolomiti, nel verde degli alpeggi, tra il profumo dei fiori e delle erbe di montagna e i suoni della natura. Gli agriturismi, le malghe, i rifugi e i ristoranti aderenti alla Strada dei formaggi delle Dolomiti propongono una serie di appuntamenti originali per un dejeuner sur l’herbe dal contenuto insolito e dalla location suggestiva, con alcune occasioni pensate appositamente anche per i più piccini.

• Supersummer. Fino agli inizi di novembre i boschi del comprensorio del Dolomiti Superski diventano un grande spazio di divertimento per i più piccoli e per le famiglie, grazie a programmi di animazione e alla presenza di parchi gioco, aree attrezzate ed adventure park che regalano emozioni a non finire
per grandi e piccini. I percorsi sono facilmente accessibili grazie al Dolomiti Supersummer, un’unica tessera che garantisce l’accesso a 100 impianti di risalita, in dodici aree dolomitiche delle province di Bolzano, Trento e Belluno.

• Portatrici carniche. In Carnia, dove c’è l’unica caserma in Italia intitolata a una donna, la portatrice carnica Maria Plozner Mentil, pacchetti storico-escursionistici si possono prenotare per visitare lunghissime trincee, postazioni e camminamenti in paesaggi di grande bellezza, con vista spettacolare sull’arco alpino. Senza dimenticare che davanti a tali bellezze si compì un secolo fa l’orrendo massacro della Grande guerra.

MiniMBMania_trekking copia
Mini Mont Blanc Mania a Courmayeur

Mont Blanc Mania. Si chiama così l’estate junior di Courmayeur, un programma dedicato a bambini e ragazzi. Per sei settimane, fino al 24 agosto, i giovani partecipanti (6-12 anni) possono divertirsi, fare amicizia, misurarsi con piccole e grandi sfide, acquisire forza e consapevolezza giocando nel verde, al cospetto del gigante delle Alpi. Liberi da impegni per la prole, i genitori possono intanto dedicarsi alle attività preferite.

• Parapendio con lo sconto. “Vivi la Natura di Piancavallo e delle Dolomiti Friulane”: questo il motto, e l’invito, del programma di attività estive messo a punto fino alla fine di settembre da Turismo FVG in collaborazione con le Dolomiti Friulane (www.dolomitifriulane.info). In programma escursioni alpinistiche, arrampicate, canyoning, nordic walking, passeggiate naturalistiche pensate per i bambini all’interno del Parco di Piampinedo, itinerari fotografici, voli in parapendio e una serie di escursioni tematiche di vario grado di lunghezza e difficoltà. Il calendario delle attività estive, delle passeggiate, dei corsi è online su http://bit.ly/1aZzbyB. Per bambini sotto i 12 anni e per i possessori della FVG Card le escursioni naturalistiche, storiche e turistiche sono gratuite. Le escursioni alpinistiche (canyoning e arrampicata) e volo biposto in parapendio sono scontate al 50%.

• Suoni delle Dolomiti. La formula della rassegna “Suoni delle Dolomiti” prevede un’escursione a piedi dal fondovalle fino a radure e conche nei pressi dei rifugi, teatri naturali in cui la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante. Agli appuntamenti del primo pomeriggio si sono aggiunte nel tempo le suggestioni dell’alba. Quasi un festival nel festival che propone l’incontro con artisti, attori, uomini di cultura che, nelle atmosfere uniche del sorgere del sole in alta montagna, danno vita a spettacoli, recital, monologhi. Al festival partecipano artisti di fama internazionale che nel rispetto dell’ambiente si uniscono al pubblico e raggiungono a piedi i luoghi dei concerti, strumento in spalla. In cammino verso l’arte e la natura.

Attività per equilibristi sulle Slackline_molography.it
Slackline in Val Badia

• Movimento, anzi Movimënt! Movimënt, uno spazio car-free sorto in Val Badia su un altopiano immerso nelle Dolomiti, raggiungibile solo dagli impianti di risalita, viene definito un piccolo mondo a sé stante, organizzato (e qui le virgolette sono d’obbligo) “attorno a una visione globale incentrata sul benessere fisico, psichico e relazionale, in armonia con la montagna e con le tradizioni ladine”. La scelta è ricca e varia: parchi per i bambini incentrati sulla natura e i suoi abitanti, sport come arrampicata, alpinismo, parapendio, speed hiking, nordic walking, tiro con l’arco, geo caching, ma anche attività di preparazione atletica, momenti di benessere legati al fitness, ai percorsi kneipp, allo yoga, alle slackline.

• Monviso goloso. Una piccola rassegna dedicata al gusto e non solo: dal 25 al 29 luglio si svolge a Barge (Cuneo) per le vie e piazze cittadine “Golosità del Monviso”, evento che prevede l’apertura di diversi stand, balli, musica, enogastronomia, mercatini, un’interessante movicena e tanti appuntamenti dedicati allo sport. Da segnalare sabato 26 la “Barge Dësbarassa” (equivalente del “tutto fuori”: alcuni tipi di merce a prezzi bassissimi nei negozi); 14 con la gara di bocce, che proseguirà tutto il pomeriggio; alle ore 19 costine in piazza per tutti con antipasti e dolci offerti dalla Pro Loco e poi serata dedicata alla musica con balli occitani. Per informazioni contattare il numero: 328/96.64.546 o scrivere a prolocobarge@tiscali.it

• Andare per malghe. Maranza-Valles, alla confluenza fra Valle Isarco e Val Pusteria, con le sue distese di boschi e prati offre 6 sentieri diversi, che fanno parte del più vasto circuito dei 33 migliori sentieri circolari della Valle Isarco. Tra gli itinerari segnalati, il Giro sull’Alpe di Rodengo-Luson di circa 3 ore per 11,5 km con dislivello di 240 metri. Protagoniste sono le malghe e i panorami, che spaziano da una parte su tutte le Dolomiti, con i massicci del Sasso Putia e delle Odle, dall’altra sulle Alpi Austriache e le Vedrette di Ries. Appuntamento festoso il 24 agosto, sull’Alpe di Rodengo, con la grande Sagra a base di musica e specialità proposte nelle baite e negli stand delle associazioni locali disseminati sulla distesa dell’Alpe. Tutta la famiglia può muoversi sulle piste ciclabili di Valle Isarco e Val Pusteria in totale relax grazie alla BikeMobilCard, che comprende utilizzo di autobus, treno e bici a noleggio con validità sull’intero territorio.

• Carovana delle Alpi. Dal 2002 la Carovana delle Alpi organizzata da Legambiente difende e promuove il territorio alpino organizzando escursioni e incontri, dialogando con cittadini, forze economiche e istituzioni per stimolare una discussione costruttiva verso uno sviluppo sostenibile. Un’iniziativa encomiabile e, salvo errori, inspiegabilmente ignorata sui media specializzati e non. Un esempio fra i tanti? Il 3 agosto l’invito è alla Festa del Sole a Primalpe – Canzo (CO): in programma giochi tradizionali, musica, buon cibo, per trascorrere in allegria una giornata all’aria aperta con tutta la famiglia. Partecipazione libera. Organizzazione a cura della Compagnia dei Nost. Per informazioni: primalpe@legambiente.org – 031.682002 – primalpe.wordpress.com

 

Commenta la notizia.