Spericolato è bello? La “vertiginosa” pubblicità dei piumini

L’immagine è suggestiva, ma osservandola bene risulta che i “creativi” hanno liberamente elaborato una celebre foto in bianco e nero. Su quello stesso grattacielo della Fifth Avenue, precariamente in ginocchio con il vuoto intorno e china sul mirino del suo ingombrante banco ottico, si mostrò infatti, in un celebre scatto, la fotografa di Life Margaret Bourke-White (1904-1971): un’americana che di coraggio ne aveva da vendere.

Leggi tutto

Laura Posani, medico milanese, sulle tracce dell’intrepida Ninì

Donne con la montagna nel cuore. Le alpiniste milanesi hanno scolpito sulle rocce pagine gloriose e ancora continuano a farlo come dimostra l’attività di eccellenza di Laura Posani, medico, già presidente della storica Società Escursionisti Milanesi fondata più di 120 anni fa sulle sponde dei Navigli.

Leggi tutto

Premio Meroni, VII edizione. Sfilano i gentiluomini della montagna (1)

Giunto al traguardo del settimo anno, il Premio Marcello Meroni organizzato dalla Scuola Silvio Saglio della Società Escursionisti Milanesi, viene assegnato a persone o gruppi di persone amiche della montagna che hanno operato, con particolare impegno profuso a titolo volontaristico…

Leggi tutto

Milanesi d’alta quota. Marco Polo, l’uomo dell’Everest

Il racconto di Marco Polo, istruttore milanese di alpinismo che partecipò nel 1973 alla prima spedizione italiana all’Everest, è fra le testimonianze più affascinanti del numero autunnale di “LG”, il notiziario periodico della Biblioteca “Luigi Gabba” della Sezione di Milano del Cai…

Leggi tutto

Con Mario Sertori tra i graniti della Val di Mello

Tra le vallate alpine, e non soltanto in Lombardia, la Val di Mello non ha paragoni: la sua singolarità sta soprattutto nelle formidabili pareti a picco su un tranquillo fondovalle pianeggiante, dove scorrono le acque verdeazzurre del torrente. A queste muraglie monumentali è dedicata la nuovissima guida di Mario Sertori…

Leggi tutto

Il “caso” Honnold. L’uomo-lucertola nella fossa dei leoni

Da principio c’era l’uomo-rupe, il granitico scalatore Riccardo Cassin, così definito da Fosco Maraini nella prefazione di “Capocordata” recentemente ripubblicato da Priuli&Verlucca. Oggi per una plausibile evoluzione della specie si parla parecchio invece dell’uomo-lucertola, quell’Alex Honnold che in You Tube striscia come un rettile senza sicurezze su pareti verticali e sembra sempre sul punto di precipitare e sfracellarsi…

Leggi tutto