Il buon cinema della “gente di montagna”

Brescia Winter FestivalAria di montagna soffia sugli schermi. Mentre si annuncia la quinta edizione del Brescia Winter Film, la rassegna che racconta attraverso le immagini la neve, l’acqua e la terra, immagini alpestri fanno irruzione in novembre nei grandi circuiti con due titoli molto attesi: “Torneranno i prati” dell’ottantaquattrenne Ermanno Olmi che racconta una nottata sul fronte nord-est dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917, e “Sils Maria” di Olivier Assayas, una storia d’amore con la diva francese Juliette Binoche ambientata nell’omonima località dell’Engadina.

Jeremy Collins
L’americano Jeremy Collins, climber di talento, geniale illustratore e filmaker, sarà ospite del Brescia Winter Film.

Tra le novità del BWF va segnalato il coinvolgimento, nella città di Brescia, del Museo Diocesano che ospita, per tre domeniche pomeriggio, in dicembre, i film legati al mondo del lavoro e del rapporto dell’uomo con la terra. Il Cinema Nuovo Eden, il giovedì sera offre invece al pubblico alle ore 20.15 un incontro/aperitivo con gli ospiti e, a seguire, le proiezioni di film che si annunciano eccezionali, ambientati anche questa volta dove la neve, le montagne, la natura sono veramente gigantesche. Una nuova sede decentrata del BWF è Pedavena, nel Bellunese: si potranno vedere, nella Sala Guarnieri, anteprime eccellenti.

Torneranno i prati
“Torneranno i prati” di Ermanno Olmi, grande attrazione della nuova cinestagione.

Numerose al BWF sono le prime visioni, due mondiali (con il film italiano “Snowboard alpinismo” e il francese “Sedna”, entrambi dedicati al mondo della neve) e diverse prime europee (“Union Glacer” e “Mile, mile and half” tra gli altri). Ventuno sono i film, nove gli stati da cui provengono, tanti gli ospiti che presentano personalmente il proprio film: tra questi Jeremy Collins, artista, alpinista, musicista e molto altro ancora.

Questa edizione del Brescia Winter Film si apre venerdì 28 novembre 2014 a Brescia, Sala Piamarta, con una prima nazionale del racconto musicale “Quella volta nella meraviglia polare”. Uno spettacolo dove la musica, originale, si unisce alla storia del viaggio in Antartide, fatto nell’estate australe del 1968, di due grandi dell’avventura: Ignazio Piussi e Marcello Manzoni. Come sempre aggiornamenti e info sono sulle pagine dell’Associazione Gente di Montagna, promotrice e organizzatrice in collaborazione con Cai Brescia, Mysticfreeride e con il sostegno di AKU Italia.

 

Commenta la notizia.