Undici appuntamenti per BWF. Alcuni imperdibili. Chi sono gli amici che sostengono la rassegna organizzata da “Gente di montagna”

Numerose al Brescia Winter Festival (BWF) che si apre venerdì 28 novembre sono le prime visioni, due mondiali (il film italiano “Snowboard alpinismo” e il francese “Sedna”, entrambi dedicati al mondo della neve) e diverse le prime europee (“Union Glacer” e “Mile, mile and half” tra gli altri). Pubblichiamo la presentazione di Davide Torri, direttore della rassegna e presidente dell’associazione Gente di Montagna che la organizza. Ulteriori informazioni e il programma completo: www.bresciawinterfilm.it 

BWF, un'immagineUna bella e calda luce per le terre alte

Qualcuno ha scritto che per le montagne occorre, se vogliamo che queste possano vivere, che non si spengano più altre luci. Noi crediamo che il programma della nuova edizione del Brescia Winter Film 2014 sia una bella e calda luce per le terre alte.  Film veramente innovativi, ospiti che sanno prendere ma anche dare alle montagne, musica giovane e storie che arrivano dal passato. Undici appuntamenti nel mese di dicembre che uniscono l’intero arco alpino dal Monte Rosa alle Dolomiti Bellunesi, quattro sedi, ventuno film, una mostra, un concerto e uno spettacolo teatrale.

Alpsummer
“Alpsummer” di Thomas Horat (CH), presentato in anteprima mondiale.

Tra i titoli presenti è difficile scegliere i migliori proprio per l’alta qualità dell’intero programma. Certamente sono da considerare imperdibili, per chi ama la neve, Higher con lo snowboarder americano Heremy Jones, l’anteprima mondiale di Sedna con lo sciatore francese Thibaud Duchosal, che sarà anche ospite al BWF, e Seben Tage im September l’emozionante film tedesco che racconta della dolorosa discesa dal Manaslu; per chi guarda alle belle cime è d’obbligo essere presenti a Drawn, anteprima europea in contemporanea con il FilmFestival di Bilbao (anche qui ci sarà tra il pubblico Jeremy Collins, artista e alpinista veramente eccentrico), e a Force, un inno d’amore alle montagne patagoniche.

Per chi invece vuole conoscere belle storie di montanari, di gente che fa della montagna la propria vita una coppia di film tedeschi, Still e Alpsummer, e lo stranissimo Umplugged, serbo, vanno assolutamente visti. Un film freddo, girato al Polo Sud, Welcome to Union Glacier, fa coppia con l’anteprima nazionale dello spettacolo, anche questo ambientato in Antartide, Quella Volta nella Meraviglia Polare. E, su tutti, il concerto di Carlotta, vercellese di vent’anni, apprezzata dalla critica e al pari di musiciste come First Aid Kit, che nella bella bomboniera del Teatro di Alagna presnterà il suo ultimo disco Songs of Mountain stream.

Ci sarà spazio anche per le fotografie con la seconda parte della bella ricerca fotografica di Lorenzo di Nozzi, dedicata ai volti degli alpeggi che sarà presso la biblioteca di Pedavena.

Tanti amici a sostegno del BWF 2014: Aku Italia, Cai sezione di Brescia, Comune di Brescia, Unione Alagnese, Comune di Pedavena, CAI sezione di Feltre, Mysticfreeride.com, Orobie, Cinema Conca Verde Bergamo, Cinema Nuovo Eden Brescia,

Sul sito e sulle pagine fb tutte le informazioni sul programma.

Davide Torri

Direttore del Brescia Winter Film

 

Commenta la notizia.