Nasce a Milano la rivista on line “Asiniùs”. Per gli asini, per noi. Così la presenta Alessandra Giordano, ideatrice e direttrice

asino pablo
Pablo vive in una cascina alle porte di Milano. E’ ancora un ragazzo…

C’erano già due gatti e un cane, c’erano passeggiate nella natura, cammino lento. Eppure ancora cercavo, tenendo fissi gli occhi sul mare sardo d’estate a sera. E poi volgendoli verso la roccia rosa delle colline di Gallura ecco apparire, come un mistero sacro, due orecchie lunghe nella macchia. Non c’era davvero l’asino, lì. Ma è stato un segnale, e per fortuna l’ho colto.

L’asino arriva quando cerchi dentro di te, perché lui è il tuo “dentro”, la tua ancestralità, l’essenza di quello che siamo. E così è arrivato Pablo. Sembra un Martina Franca, un colosso di asinone. E’ un ragazzo, ancora,  ma facciamo già tante cose insieme, è anche un collega di lavoro perché nel frattempo sono diventata Operatore in Attività ed Educazione Assistita con l’Asino.

Spesso giochiamo nel recinto, liberi da capezze e longhine. Oppure andiamo lungo le risaie, perché Pablo vive in una cascina dell’Ottocento alle porte di Milano, e lì si coltiva il riso. Ci sono anche gli aironi cinerini e qualche rana, quando riescono a trovare spazio e acqua sufficienti. Oppure ci guardiamo, e ancora c’è tanto da esplorare. Ma l’incanto di quegli occhi, la stranezza e l’inquietudine del suo raglio, la sua capacità riflessiva, le furbizie da adolescente… tutto questo non fa che stimolare un pensiero che è sull’asino ed è su di me, e su noi tutti uomini, su questa terra con lui.

Queste e altre riflessioni, unite all’attività giornalistica e di scrittura che mi è propria, e ancora alla considerazione sulla necessità di innalzare il dibattito che intorno a questo animale non è ancora sufficientemente sviluppato hanno presto portato alla decisione di creare una rivista tutta a lui dedicata.

Ho proposto la sua pubblicazione alla Città degli Asini di Polverara, un centro di eccellenza per lo studio, la ricerca e gli interventi assistiti. E loro hanno accettato subito con entusiasmo di partecipare all’iniziativa. Così nasce Asiniùs, una rivista online in visione gratuita all’indirizzo www.asinius.it. Io ne firmo la direzione e mi occupo della stesura di parte degli articoli, ma vi collaborano i maggiori esperti del mondo asinino.

Non solo! Nella sezione riguardante il rapporto tra asino a arti, letteratura, filosofia, cinema e insomma cultura in generale i lettori si stupiranno nel rilevare l’interesse che grandi professionisti di diversa formazione (anche stimolati dalla nascita della rivista!) hanno riservato a questo fantastico animale. Le altre sezioni riguardano l’accudimento, gli elementi di veterinaria, la cura dello zoccolo, la relazione tra asino e uomo, il trekking someggiato e gli interventi assistiti.

io e pablo
Alessandra Giordano, direttrice di “Asiniùs”, è Operatore in Attività ed Educazione Assistita con l’Asino.

Tutto al fine di convogliare il dibattito intorno all’asino, offrire un luogo di conversazione, informazione e scambio: diversi indirizzi mail nella sezione Contatti o nell’area di intervento degli esperti possono essere scelti per scriverci, a seconda delle necessità. Ma soprattutto Asiniùs nasce per restituire all’asino quanto gli spetta: uno studio rispettoso, che sempre più allontani dal nostro lessico quotidiano l’abitudine di fare dei termini “asino” e “ignorante” due sinonimi. Ancora, per restituire dignità rubata a un animale che ha accompagnato instancabilmente l’uomo e ancora non lo abbandona, e per un moto di gratitudine che sentiamo verso quelle orecchie in ascolto, verso un animale che è stato innanzitutto, in un tempo che solo apparentemente è lontano, sempre insieme agli alpini e ai contadini.

Non è una scelta leggera, in quest’ottica, il sottotitolo: Asiniùs, nel proporsi come “rivista degli asini” ricorda insieme che gli articoli tratteranno sempre e solo di questo animale ma anche che i lettori, che supponiamo amanti dell’asino se non allevatori od operatori, sono ben felici – come tutti noi – di riconoscere l’asino che abita in loro.

Chi sta vicino a questo animale apprezzandone la lentezza, l’attitudine all’empatia, l’intelligenza riflessiva scoprirà non solo un nuovo affidabilissimo amico, ma anche vedrà meglio nella propria anima, indagandola con la stessa profonda, sincera e determinata consapevolezza  che lo sguardo di un asino¸ ora riconosciuto Maestro, ci insegna.

Alessandra Giordano

aless.giordano@alice.it

One thought on “Nasce a Milano la rivista on line “Asiniùs”. Per gli asini, per noi. Così la presenta Alessandra Giordano, ideatrice e direttrice

  • 10/02/2015 at 18:41
    Permalink

    Una favola per chi come me ama questi animaloni dal cuor gentile.
    Ne ho ben 2a casa e uno in arrivo 🙂
    Lavorare a stretto contatto con loro e con i bambini per me é una gioia estrema.
    Non vedo l’ora di formarmi ulteriormente 🙂 🙂
    Un grosso in bocca al lupo
    Serena

    Reply

Commenta la notizia.