Falesie da Nord a Sud. Tre nuove proposte di “Versante Sud”

Tre guide per i frequentatori delle falesie spiccano nel ricco catalogo dalle edizioni “Versante sud” nella collana “Luoghi verticali”. Riguardano Arco, Varese, il Canton Ticino, la Campania. Come spiega Renato Frigerio, autore delle tre schede che pubblichiamo, gli autori, alcuni dei quali hanno da tempo una notevole risonanza nell’ambiente alpinistico, rappresentano una garanzia assoluta per la qualità delle relazioni e per la precisione delle valutazioni in termini di difficoltà. Buona lettura e buone arrampicate!

COP-ARCO-falesie-ITA-500x691ARCO Falesie di Mario Manica, Davide Negretti, Antonella Cicogna. 448 pagine, foto a colori, disegni b/n, formato cm. 15×21, 31 euro.

Che Arco, come pure le zone ad esso più attigue nel territorio trentino, sia stato un centro storico privilegiato e ricercato per le sue falesie, è più che risaputo e non necessita pertanto di essere segnalato ai patiti dell’arrampicata per promuoverne la frequentazione. Siamo certi tuttavia che anche a tutti questi appassionati perverrà come un regalo inatteso, e per questo ancor più apprezzato (la guida è stata completamente aggiornata e arricchita di nuove proposte) la rinnovata edizione. E’ un ambiente, questo, che sembra esistere apposta per soddisfare ogni sorta di arrampicate. Di arrampicate ne vengono presentate infatti per tutti i gusti e per tutti i diversi gradi di capacità, distribuite in 113 proposte che da Arco si orientano poi verso Valle del Sarca, Valle dei Laghi, Trento, Rovereto, Valli Giudicarie e Val di Non. È importante notare, come premette uno degli autori, che tutte le falesie che qui vengono descritte, sono pubblicate con l’approvazione dei loro apritori: e questo per togliere di mezzo ogni equivoco e per evitare possibili inconvenienti. Per qualificare la bellezza e il valore tecnico di questa guida, può bastare il riferimento alla competenza e alla serietà dei tre autori che ne hanno curato la pubblicazione e i cui nomi, per più motivi, hanno da tempo una notevole risonanza nell’ambiente alpinistico: Mario Manica, Davide Negretti, Antonella Cicogna.

COP-TICINO3-500x691VARESE e CANTON TICINO Falesie di Matteo Della Bordella e Davide Mazzucchelli . 352 pagine, foto a colori, disegni b/n, formato cm. 15×21, 30 euro.

L’avvicendarsi sempre più frequente di edizioni rinnovate nelle guide di settori territoriali dove svolgere l’arrampicata su falesia, evidenzia chiaramente quanto sia necessario per gli appassionati di questa attività sportiva tenersi sempre adeguatamente informati. Di riflesso, sono gli stessi territori presi in considerazione ad acquisire da queste nuove proposte un accrescimento della loro importanza, conferita dalla descrizione della loro particolare ubicazione ambientale e dei requisiti tecnici che li rendono ambiti. Se a tutto ciò si aggiunge un’eccezionale autorevolezza degli autori, c’è da credere che andrà presto a ruba anche questa terza edizione di “Varese e Canton Ticino Falesie”. A presentarla sono infatti Matteo Della Bordella, uno tra i più forti esponenti dell’alpinismo attuale e frequentatore di queste falesie come campo di allenamento per le sue grandi arrampicate, e Davide Mazzucchelli, che proprio nel suo Ticino si è formato come alpinista e si è confrontato su ogni terreno della montagna con i grandi del passato, dalla roccia al ghiaccio al misto e allo scialpinismo.

MALOPASSO2-COP-ita-305x427MALOPASSO. Arrampicate in Campania di Oreste Bottiglieri. 288 pagine, foto a colori, disegni b/n, formato cm. 15×21, 30 euro.

Nell’apparire della terza edizione di una guida d’arrampicata su falesia in una regione meridionale troviamo la più chiara dimostrazione che questo genere di attività sportiva ha compiuto anche al Sud dell’Italia un cammino lungo e inarrestabile, non meno di quello che è avvenuto al Nord. Nello stesso tempo ci sembra confermato che la diffusione dell’arrampicata nel Meridione abbia ricevuto il suo impulso proprio anche grazie all’ardore e all’intensità divulgativa con cui sono state illustrate le sue falesie, bellissime ancora più per come sono inserite in un territorio di inestimabile attrattiva. C’è pertanto da credere che la loro frequentazione guadagnerà un ulteriore slancio dalla nuova edizione di questa guida, curata con una passione che si avverte in ogni pagina per l’orgoglio di far conoscere non solo le falesie e le vie tracciate di recente, ma anche di offrire una valida relazione degli itinerari “classici” presenti sulle montagne campane. Oreste Bottiglieri, l’autore che ha dato vigore a questa passione sul territorio, ci fa comprendere che qui il piacere di scalare si associa con la dimensione mistica di scenari insoliti, dove il paesaggio muta radicalmente se ci si sposta nel Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Renato Frigerio

Nella foto sopra il titolo: Sasso Ballaro, Giacomo Neri, AK47, 7b+ (ph. arch. Avanzi di Cantiere). Da “Varese e Canton Ticino Falesie” di Della Bordella e Mazzucchelli.

http://www.versantesud.it

Commenta la notizia.