Le Alpi all’Expo? Una Cenerentola. Eppure il loro contributo per nutrire il Pianeta è più che evidente

Logo Mountain WeekCi si è mai chiesti perché all’Expo, fra tanti arzigogolati padiglioni e cluster, non ce ne sia uno che rappresenti la regione alpina? Eppure le Alpi continuano a costituire, variazioni climatiche permettendo, una preziosa riserva di biodiversità e soprattutto di acqua per l’Europa, indispensabile per assicurare un corretto sviluppo dell’agricoltura e dei tanti allevamenti di bovini che ne consumano il suolo. Tra l’altro, le celebrazioni per i 150 anni della prima scalata al Cervino che attira ogni anno 3 milioni di turisti ed è la più rinomata icona dell’universo alpino, avrebbero pur dovuto suggerire qualche spunto agli ideatori di una rassegna che ci è costata fior di miliardi di euro: tecnici, designer, architetti, creativi di vario genere che manco si accorgono che le Alpi sono il primo e più vistoso biglietto da visita per chi arriva a Milano attraversandole in aereo, per chi atterra alla Malpensa nelle giornate di bel tempo e se le trova davanti in tutto il loro splendore.

padiglione_italia_500x320 copia
Il Padiglione Italia mette in mostra all’Expo le eccellenze italiane.

Ma forse nessuno in questa fantasmagorica Expo, dove ci si va la sera per dedicarsi a cenette esotiche con gli amici, se l’è sentita di trattare le Alpi dal momento che ciò avrebbe significato affrontare un insieme di temi di grande ampiezza e varietà, date la complessità e la vastità del territorio che le forma, la consistenza e la molteplicità della popolazione che le abita. Troppo complicato, cheddiamine! In questa Disneyland del cibo, la Cenerentola ricompare comunque per un breve periodo, dal 4 all’11 giugno. Trattasi della già annunciata (in questo sito) Mountain Week per la promozione dell’Agricoltura di Montagna, con i suoi prodotti unici e le sue tradizioni secolari.

Una concessione che è stata fatta dall’Expo all’universo alpino grazie all’intercessione della Convenzione delle Alpi che in un comunicato definisce questa MW come “una riflessione tematica e una serie di iniziative e incontri che hanno consentito di valutare quale contributo la Convenzione potesse dare sui temi di Expo 2015, anche confrontandosi con altre iniziative dedicate ai territori di montagna”.

Nutrire la montagna
L’evento di chiusura della Mountain Week.

La Mountain Week si svolge all’interno e all’esterno di Expo e intende promuovere la montagna e le sue produzioni alimentari sulla base dell’esperienza di cooperazione internazionale sviluppata negli anni dalla Convenzione delle Alpi con altri territori montani (ad esempio i Carpazi, l’Himalaya, il Caucaso, i Pirenei, le Ande) e dei risultati emersi soprattutto nei gruppi di lavoro internazionali dedicati all’agricoltura di montagna e al “labeling” di prodotti di qualità.

La Mountain Week, a quanto si apprende, vede la collaborazione dei governi dei Paesi alpini, del Segretariato permanente e degli Osservatori della Convenzione delle Alpi, di organismi internazionali come la Convenzione dei Carpazi e la Mountain Partnership oltre che di enti di vari livelli amministrativi, del settore privato e della società civile. Gli eventi di apertura e chiusura sono organizzati dal Ministero dell’Ambiente e si svolgono nel sito espositivo di Expo o altrove a Milano: intendono “promuovere le eccellenze nel panorama alpino e internazionale, principalmente in tema di cooperazione transfrontaliera tra territori per l’eccellenza alimentare, la produzione agricola sostenibile in una prospettiva di scambio globale”.

E’ stato reso noto per ora che l’evento di chiusura “Nutrire la montagna perché la montagna ci nutra” è dedicato l’11 giugno al green marketing per i prodotti di montagna con il coinvolgimento di enti territoriali e di ricerca, di rappresentanti dei paesi alpini e di organismi internazionali, quali UNEP e FAO-Mountain Partnership. La realizzazione è a cura dell’organizzazione “Focus sulle Dolomiti Bellunesi,
la montagna del Veneto”, della Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna, della Confcommercio delle Alpi, della 
Fondazione Dolomiti UNESCO. E’ prevista la proiezione del documentario “Saperi e sapori
delle Dolomiti Bellunesi:
il caso-studio della Val di Zoldo”.

Scarica qui il dettaglio, ancora provvisorio, delle iniziative La Convenzione delle Alpi e la Montagna a EXPO 2015 – Mountain week

http://www.alpconv.org/it/convention/default.html

http://www.alpconv.org/it/organization/presidency/expo2015/default.html

http://www.expo2015.org/it/

3 thoughts on “Le Alpi all’Expo? Una Cenerentola. Eppure il loro contributo per nutrire il Pianeta è più che evidente

Commenta la notizia.