Nuove tecnologie. “Leggere” l’ambiente in maniera ragionata

Logo don BoscoNovità sulla collina, oggi nota come Colle Don Bosco, nella borgata Becchi, in frazione Morialdo e comune di Castelnuovo (AT), dove il 16 agosto 1815 è nato san Giovanni Bosco di cui si celebra il bicentenario. E’stato installato un sistema di telerilevamento di variabili ambientali, paesaggistiche e gestionali, sviluppato dall’Università di Torino. Con lo Scatol8® (questo il suo nome) ci si connette a questo indirizzo http://scatol8.net/colledonbosco.html, con un qualunque computer o mobile phone e ci si trova subito al Colle Don Bosco. Temperatura, umidità, velocità e direzione del vento, livello di pioggia, immagini sono le variabili misurate al colle e che ognuno può conoscere in tempo reale. Si tratta di un’installazione dimostrativa perché lo Scatol8® é stato ideato e realizzato per misurare la qualità ambientale dei luoghi (qualità dell’aria, dell’acqua, del suolo, quantità di risorse impiegate, consumi energetici, quantità di rifiuti prodotti), grazie a un’ampia gamma di sensori e l’intensità delle interazioni tra ambiente ed organizzazioni economiche, per valutarne la sostenibilità e migliorarne al gestione. Il dispositivo è stato ideato da Riccardo Beltramo, professore ordinario del Dipartimento di Management dell’Università di Torino.

“Diffondere la cultura della sostenibilità nella sua accezione completa riferita ad aspetti ambientali, sociali ed economici”, spiega il ricercatore, “è la ragion d’essere di Scatol8®, che si basa su tecnologie e conoscenze largamente disponibili tra i giovani e sull’uso di Internet per la lettura dei dati. Lo Scatol8® sostiene la pedagogia di Don Bosco perché si propone come uno strumento utile per l’educatore al fine di ‘leggere’ l’ambiente in maniera ragionata. A partire da dati certi, con i quali è possibile interagire in tempo reale, il sistema consente una lettura della complessità della realtà, a partire dalla quale è possibile intraprendere percorsi di conoscenza del rapporto Uomo-Natura e delle sue interrelazioni, nelle dimensioni ambientale, economica e sociale. Inoltre, l’analisi delle serie storiche dei dati fornisce indicazioni per prevenire gli impatti, modificando comportamenti individuali e collettivi per uno sviluppo armonioso. La valenza educativa é stata condivisa da don Egidio Deiana e da don Mario Pertile, che hanno permesso al Team Scatol8® di intraprendere questo nuovo progetto”.

Beltramo
L’ideatore Riccardo Beltramo del Dipartimento di Management dell’Università di Torino.

“L’idea di sviluppare una webapp”, continua Beltramo, “è nata per aprire una finestra sul colle, facilmente accessibile a un ampio numero di persone, a partire da coloro che vi si recano per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Don Bosco”.

Che cos’è

Lo Scatol8® é un sistema nato cinque anni fa ed é in continua espansione, attraverso ricerche, didattica, collaborazioni con varie istituzioni ed un’intensa attività di educazione ambientale. Aggiornamenti sono disponibili sul sito http://scatol8.net oppure scrivendo a: riccardo.beltramo@unito.it o, ancora, telefonando al numero 3284132872

Commenta la notizia.