“Vie di roccia dell’Ossola”, brindisi con l’autore

“Le più belle vie di roccia dell’Ossola dal primo al quinto grado” di Alberto Paleari è alla seconda edizione. Ne dà l’annuncio “MonteRosa edizioni” precisando che c’è la possibilità di brindare con l’autore, scrittore e guida alpina, nel corso di una lieta serata presso il rifugio Andolla organizzata sabato 5 settembre 2015. Il programma, come risulta dalla locandina che pubblichiamo, prevede anche una cena tipica. Per chi volesse il giorno dopo, accompagnati da Paleari, è possibile affrontare la salita della Scona d’Batagg, arrampicata facile (massimo III grado) in ambiente selvaggio sopra il lago Ciapivul.

manifesto_PALEARI_2015
Il manifesto della serata e, sopra, il rifugio Andolla in valle Antrona (VCO).

Paleari in questa circostanza fa anche il punto sulle sue numerose pubblicazioni, tre delle quali, compresa la guida citata, dedicate alla “sua” Ossola. Un’attenzione particolare è stata posta, nei libri di Paleari, per le valli dove finora si è arrampicato pochissimo, come la Val Vigezzo, la Valgrande e la Valle Isorno. Un’altra particolarità delle sue guide è quella di occuparsi finalmente anche delle vie più facili, che stanno a metà strada fra l’escursionismo e l’alpinismo. Il primo volume vuole essere anche un percorso di iniziazione all’arrampicata, prendendo per mano il lettore e, scalino dopo scalino, conducendolo a conoscere il meraviglioso mondo dell’Ossola. Il secondo volume è dedicato alle vie oltre il quinto grado. Molte fanno parte della storia alpinistica ossolana.

Il rifugio Andolla si raggiunge da Cheggio 1497 m (in prossimità del Bacino Alpe dei Cavalli). Attraversata la diga e costeggiato il lago sulla sinistra, si attraversa il Loranco quindi si salgono i pendii sulla sinistra orografica della valle fino ad arrivare al rifugio (ore 2).

Rifugio Andolla tel 324575980 – rifugioandolla@libero.it

MonteRosa edizioni: 3471939936

http://www.monterosaedizioni.it/novita.html

Commenta la notizia.