Monte Bianco, nuova lite Italia-Francia sul confine

Sbarramento rif. Torino
Così Chamonix blocca l’accesso al ghiacciaio dal rifugio Torino (foto La Stampa, per gentile concessione)

Questo benedetto Monte Bianco ancora fa parlare di sé per l’interminabile e inconcepibile contenzioso tra Italia e Francia per il “possesso” della vetta. Chissà che non sia la volta buona e che finalmente i valdostani si sveglino. Ed ecco i fatti. Due guide alpine d’oltralpe, su 
mandato del sindaco di Chamonix Eric Fournier, hanno bloccato 
l’accesso al ghiacciaio del Gigante dal rifugio Torino, poco 
sotto la stazione di arrivo della funivia Skyway, considerandolo 
in territorio francese. Motivo ufficiale: questioni di sicurezza.

“Le montagne uniscono? Sarà, ma quanto sta accadendo dall’inizio dell’estate sul Monte Bianco è quanto di più reale per imbastire la più clamorosa delle smentite”, scrive Enrico Martinet su La Stampa. I francesi continuano a spingere la loro azione “di Stato” verso Sud, cioè lungo il versante italiano di graniti e ghiacciai.

L’ultimo atto “di arroganza”, come lo definisce Roberto Francesconi, amministratore delegato di Sky Way, la nuova funivia del Bianco da Courmayeur, è la decisione di “morsettare” il cancello che dall’ultima stazione funiviaria della Skyway sul versante italiano conduce al ghiacciaio del Gigante. Territorio italiano. “Lo so”, ha detto il sindaco francese al maresciallo della Finanza Delfino Viglione, ma ha ugualmente inviato le due guide (non i gendarmi).

Courmayeur.Sindaco.Fabrizia.Derriard (4) copia 2
Il sindaco di Courmayeur Patrizia Derriard.

La guerra dei confini si è in realtà acuita dopo la conclusione dei lavori della nuova funivia del Monte Bianco sul versante italiano, opera che ha provocato una sorta d’invidia da parte dei francesi: non hanno partecipato all’inaugurazione e hanno perfino ritoccato (aumentandoli) i prezzi dei biglietti da Punta Helbronner all’Aiguille du Midi, mentre l’hanno tenuto invariato per chi parte dalla Francia, cioè dall’Aiguille du Midi.

“Il rifugio Torino è in Italia”, tuona il sindaco di Courmayeur Patrizia
 Derriard, “e lì i francesi non hanno alcuna competenza. La 
decisione di chiudere il passaggio avrà delle conseguenze
 giudiziarie”. Poi aggiunge in una conversazione con il giornalista dell’Ansa Enrico Marcoz: “È vero, il nostro catasto non
 coincide con quello di Chamonix. Noi comunque ci basiamo sulle
 cartografie della Nato che recepiscono la convenzione del 1860 e 
mettono il confine sullo spartiacque”.

Nessun problema per la
 stazione di arrivo a punta Hellbronner della nuova funivia
Skyway. “Ci siamo tenuti lontano dal confine”, sottolinea 
Derriard, “proprio per evitare problemi. Anzi, risulta che sia 
la stazione di arrivo della telecabina francese dell’Aiguille du
 Midi ad essere in parte sul territorio italiano”.

Aliprandi copia
Laura e Giorgio Aliprandi da anni si battono per una giusta spartizione della vetta del Monte Bianco (ph. Serafin/MountCity)

Va rammentato che da una trentina d’anni sul problema dell’indebita “annessione” della cima del Monte Bianco da parte della Francia si battono Laura e Giorgio Aliprandi storici cartografi delle Alpi in articoli, conferenze e saggi. “Siamo da tempo arrivati alla conclusione”, spiegano, “che la sommità del Monte Bianco, trovandosi sulla cresta spartiacque, deve essere italo-francese. Nell’anno 2000 siamo stati invitati dal sindaco di Chamonix come consiglieri scientifici ad allestire una mostra dal titolo ‘Les cartographes découvrent le Mont-Blanc 1515-1925’, sulla storia della cartografia del Monte Bianco basata sulla nostra collezione di carte geografiche antiche. A memoria di questa esposizione è stato pubblicato un libro di 160 pagine, di cui siamo autori, dal titolo ‘La découverte du Mont-Blanc par les cartographes 1515-1925’ (edito da Priuli e Verlucca, Ivrea 2000) nel quale abbiamo sviluppato al capitolo 8 ‘Annexion et frontières’ (pag. 136-149) il problema del confine di Stato sulla vetta”.

Altre notizie:

http://www.lastampa.it/2015/09/07/edizioni/aosta/monte-bianco-nuova-lite-tra-italia-e-francia-sul-confine-GmMABdUoFNKRexFBJSPNYO/pagina.html

2 thoughts on “Monte Bianco, nuova lite Italia-Francia sul confine

Commenta la notizia.