Cantanti in campo contro gli uomini del Soccorso alpino. Una sfida amichevole a beneficio del Nepal terremotato

Enrico Ruggeri, Paolo Vallesi, Luca Barbarossa, Marco Masini, Paolo Belli. “E forse ci sarà qualche sorpresa dell’ultimo minuto” ha detto il capitano Neri Marcorè presentando la formazione della Nazionale Italiana Cantanti che allo Stadio Quercia di Rovereto, sabato 24 ottobre, alle ore 15.30, gioca con una rappresentativa del Soccorso Alpino Trentino.

Marcore_Ferrari_Bortot_foto_comune_di_Rovereto
Nanni Marcoré presenta l’evento a Trento. Alla sua sinistra il capo del Soccorso alpino trentino Adriano Alimonta (ph. da www.giornalesentire.it, per gentile concessione)

L’intero incasso andrà a favore delle popolazioni del Nepal colpite in primavera dal terremoto, in cui persero la vita anche gli alpinisti trentini Oskar Piazza, Renzo Benedetti e Marco Pojer. Nel corso di un’affollata conferenza stampa con gli assessori provinciali Sara Ferrari e Tiziano Mellarini, il presidente del Soccorso Alpino Trentino Adriano Alimonta e l’assessore allo sport del Comune di Rovereto Mario Bortot, Marcorè ha spiegato che tutta la squadra gioca gratuitamente. “Ne faccio parte da dieci anni e sono molto orgoglioso” ha detto, raccomandando ai trentini di partecipare numerosi. La prevendita dei biglietti, che costano 10 euro, è in corso attraverso il sistema di prevendita “Primi alla Prima” delle Casse Rurali del Trentino e delle BCC del Triveneto.

“I fondi serviranno alla costruzione di uno o più ponti tibetani (passerelle pedonali) che collegano la Valle del Langtang” ha annunciato l’assessora Sara Ferrari che ha fornito i dati della raccolta di fondi partita da tempo: sono stati raccolti 124.734 euro a cui si aggiunge un finanziamento della Provincia di 50.000 euro. I progetti già finanziati sono cinque per un totale di 92.098 euro già erogati.

“Anche con questa iniziativa”, ha sottolineato l’assessora Ferrari, “il Trentino testimonia la vicinanza al popolo nepalese e ricorda i propri alpinisti scomparsi nella tragedia”. Gianluca Pecchini, direttore generale della Nazionale Cantanti, ha espresso la sua soddisfazione per la possibilità di realizzare in Trentino questo progetto che permette anche di ricordare alcuni nostri connazionali che sono scomparsi nel terremoto del Nepal e continuare così una progettualità iniziata nel 2005 con il Tibet del Dalai Lama.

E’ ancora possibile contribuire alle iniziative in favore del Nepal attraverso il conto corrente: IBAN: IT 12 S 02008 01820 000003774828 (causale “Fondo Nepal”, presso l’Agenzia Trento Galilei – Via Galilei 1 di UniCredit spa).

See more at: http://www.giornalesentire.it/article/emergenza-nepal-nazionale-cantanti.html#sthash.0yIXSbHw.dpuf

Commenta la notizia.