Architettura delle Alpi: tutela, progetto e sviluppo locale

“Vertice” a Milano sull’architettura delle Alpi. Venerdì 11 dicembre 2015 è in programma al Politecnico, Aula Rogers, via Ampère 2, la seconda giornata del Convegno Internazionale “Alpi architettura patrimonio. Tutela, progetto, sviluppo locale”, un’occasione in cui discutere alcuni fra i temi più attuali per l’architettura nelle Alpi: la tutela del patrimonio costruito, la progettazione contemporanea di qualità, le strategie di sviluppo locale sostenibile. L’incontro è promosso dal Politecnico di Milano e dal Politecnico di Torino e si rivolge ai rappresentanti degli enti statali, regionali e locali, università e centri di ricerca, professionisti e imprese del settore delle costruzioni.

La discussione si svolge attorno alla presentazione di esperienze recenti di ricerca e documentazione, conservazione, restauro e rigenerazione del patrimonio costruito delle Alpi con un focus sul XX secolo: la ricerca sul patrimonio realizzato nel secolo breve (sanatori, stazioni sciistiche, alberghi, edilizia diffusa…) e gli interventi per la sua conservazione e recupero, sono oggetto degli interventi della mattinata.

Alpi architettura patrimonio
La locandina del convegno e, sopra il titolo, una veduta di Soglio in Val Bregaglia (ph. Serafin/MountCity)

La contemporaneità è la prospettiva attraverso cui discutere anche il tema degli insediamenti tradizionali, ormai ridotti in numero e consistenza e minacciati dall’abbandono o dalla speculazione, anche nelle sue più recenti mutazioni orientate a un malinteso aggiornamento prestazionale o efficientismo energetico.

La tavola rotonda lascia la parola agli architetti sui temi attuali e le difficoltà proprie dell’operare nel contesto alpino. La discussione mette a confronto interventi di recupero e riuso altamente rappresentativi e condotti sia da professionisti della tutela, sia da architetti operanti nel settore privato, qui accomunati dalla consapevolezza di trattare un patrimonio fragile e limitato.

Coordinamento e organizzazione: Giacomo Menini, POLIMI, giacomomenini@libero.it, 0223999447 / Roberto Dini, POLITO, roberto.dini@polito.it, 0115646535 / Stefano Girodo, POLITO, stefano.girodo@polito.it Con il contributo di: Regione Lombardia, Fondazione Gruppo Credito Valtellinese
Con il patrocinio di: Architetti Arco Alpino, Cantieri d’alta quota, CIPRA Italia, Consiglio Nazionale Architetti PPC, Dislivelli, Fondazione Courmayeur Mont Blanc, Fondazione Montagne Italia, Ordine Architetti Milano, Ordine Architetti Sondrio,
Ordine Architetti Torino, Ordine Architetti Valle d’Aosta, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Milano, UNCEM
Con la partecipazione di: Dottorato di ricerca in Architettura Storia Progetto – POLITO, Dottorato di ricerca in Beni Architettonici e Paesaggistici – POLITO, Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio – POLIMI Comitato scientifico: Luisa Bonesio, Daniela Bosia, Antonio De Rossi, Davide Del Curto, Philippe Grandvoinnet, Alberto Grimoldi, Paolo Mellano, Bruno Reichlin, Daniele Vitale
preside Scuola di Architettura e Società.

Un itinerario di architettura in Valtellina e Bregaglia è in programma sabato 12 dicembre in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC di Sondrio.
 Iscrizioni venerdì 11 al desk del convegno “Alpi Architettura Patrimonio” al Politecnico di Milano o mail a giacomomenini@libero.it

Scarica AAP programma completo

Commenta la notizia.