Finalmente le Grigne innevate! I milanesi salgono sul monte Stella per godersi lo spettacolo

Milano, città dell’innovazione, della ricerca, della modernità ha anche bisogno di respirare un po’ di aria di montagna e finalmente un’arietta frizzante è arrivata con le nevicate che hanno imbiancato a metà febbraio 2016 Prealpi e Triangolo lariano. Attirato dallo spettacolo favorito da una lieve brezza, c’è stato così chi è salito mercoledì 10 sul Monte Stella per godersi la visione tanto attesa delle montagne innevate. Sole sfavillante, cielo terso con qualche nuvoletta, il panorama era incomparabile anche sulla nuovissima skyline approfittando anche del fatto che gli alberi del Monte Stella in questa stagione non hanno nemmeno una fogliolina come è loro diritto e lasciano trasparire ciò che in piena estate nascondono. Si vede per esempio a occhio nudo che le nevicate hanno lasciato giù un manto valutato di 45 centimetri da quota 1300 m a quanto informa l’inappuntabile bollettino del Servizio Info Point della Comunità montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera a cura della Casa delle Guide di Introbio.

Skyline da M. Stella
La nuova skyline e le Grigne (foto sopra il titolo) dal Monte Stella (ph. Serafin/MountCity)

Particolare importante. Il pericolo valanghe risulta 3 marcato nel penultimo week end di febbraio. Perché le nevicate sono avvenute con vento forte da sud ovest. Vi è stato quindi neviflusso che ha creato forti accumuli nei versanti settentrionali. Le Guide alpine raccomandano la massima attenzione nell’attraversare pendii ripidi (dai 30°), canali e pendii sotto cresta. Ma quassù sul Monte Stella si avverte un altro pericolo, quello dell’incuria riservata dal Comune a questo grumo di verde. Dove in giornate come queste varrebbe la pena di portare le scolaresche se solo esistesse una tavola per orientarsi che riportasse le principali cime e la loro posizione. Qui la vista spazia dal Monviso alle Orobie mentre a sud si profila l’Appennino dell’Oltrepò. Gli alberi meriterebbero qualche etichetta che ne chiarisse la tipologia e l’origine. E un pannello andrebbe riservato alla storia del Monte Stella nato dalle macerie dei bombardamenti di Milano portate quassù dai Dodge lasciati in eredità dall’esercito alleato.

Si parla di candidati sindaci manager che hanno portato al successo Expo 2015 spa, un prodotto non certo innovativo e costato fior miliardi. Chissà se una volta insediati a Palazzo Marino si interesseranno di questa povera “montagnetta” che non pesa sui bilanci ma offre visioni incomparabili e momenti di quiete a tanti cittadini?

One thought on “Finalmente le Grigne innevate! I milanesi salgono sul monte Stella per godersi lo spettacolo

  • 15/02/2016 at 12:34
    Permalink

    Grazie a Mount City, capace di collegare in un attimo la meraviglia della nuova nevicata sulle Alpi alla storia della grande città, di suggerire alle scuole di camminare per aprirsi a spazie tempi della natura, di proporre agli amministratori di porre attenzione e operare concretamente su ambiente e cultura . C’è speranza in un futuro dove questo abbia davvero importanza per i ragazzini e per gli adulti al loro fianco?

    Reply

Commenta la notizia.