Olimpiadi, rivive la passione. A Torino “notte bianca” per il decennale con balli e mostre

Gran ballo
La musica di Sergio Berardo allieta il Gran ballo per il decennale dei Giochi Olimpici.

Nel decennale dei Giochi olimpici invernali una tradizione si rinnova al Monte dei Cappuccini, sede a Torino del celeberrimo Museo nazionale della montagna. Sabato 27 febbraio alle ore 21.30 amici e simpatizzanti della montagna sono invitati al Gran Ballo d’Inverno con Sergio Berardo e Lou Dalfin. L’evento, a ingresso libero, fa parte della Notte bianca organizzata per il decennale dei Giochi di Torino 2006. Da quindici anni, nel cuore dell’inverno, il Gran Ballo coinvolge oltre tremila partecipanti per una serata di musica e danze. Quest’anno il concerto – come d’abitudine a ingresso gratuito – è stato spostato dalla notte di San Valentino a quella olimpica. La musica è quella di Sergio Berardo e dei Lou Dalfin, la cui ricerca, basata sulla riforma della musica tradizionale occitana, ha unito i colori, i ritmi e i timbri della danza tradizionale con la sensibilità dei nostri giorni. Grazie al gruppo – legato da tempo al Museo Nazionale della Montagna – questo antico genere musicale è uscito dai ristretti circoli di appassionati, trasformandosi definitivamente in fenomeno di massa.

Monte-dei-cappuccini-festa-dautunno-copia
Tutti insieme appassionatamente…

Il Gran Ballo è anche un’opportunità per avvicinarsi al mondo alpino attraverso le proposte del Museo, con l’Area Espositiva che ospita allestimenti permanenti, l’esposizione temporanea “Bolivia. I luoghi della musica”, la mostra “Museo olimpico. Rivive la passione” dedicata al decennale delle Olimpiadi della neve con la proiezione a ciclo continuo, nell’area video del Museomontagna, d’importanti documentari conservati dalla Cineteca Storica e Videoteca. Attraverso queste testimonianze lo spettatore potrà comprendere l’evolversi delle Olimpiadi della neve dal 1924 a oggi. Dai piccoli centri montani delle prime edizioni si passa alle grandi città come Grenoble e Torino – con le inevitabili grandi trasformazioni – mantenendo comunque inalterato lo spirito olimpico e accrescendo l’entusiasmo e la partecipazione del pubblico.

Torino, Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”

Piazzale Monte dei Cappuccini 7, 10131 Torino

Tel. 0116.604.104 / www.museomontagna.org

Commenta la notizia.