Mountcity, seconda giornata. Viaggio nelle Orobie alla scoperta delle montagne segrete

Locandina
La locandina della serata alla Fondazione Milano e, nella foto sopra il titolo, un’immagine di Mauro Lanfranchi apparsa sulla rivista “Orobie”.

Ci sono montagne che pochi conoscono e frequentano, e sono più vicine a Milano di quanto crediamo. Ce le presenta la rivista Orobie con spettacolari immagini e il film “In viaggio sulle Orobie” nell’ambito delle proposte di Mountcity, un’iniziativa della Società Escursionisti Milanesi per la città. L’appuntamento domenica 13 marzo alle ore 21 è alla Fondazione Milano, corso di Porta Vigentina 15/a con ingresso libero, a conclusione della seconda giornata della rassegna aperta in mattinata al Parco Sempione con prove gratuite di nordic walking e proseguita alle 14.30 nella sede della Cordata in via San Vittore 49 con il convegno “La montagna che include”.

E’ un argomento questo delle montagne segrete che, nel corso della settimana viene poi ripreso venerdì 18 marzo alle ore 21 all’Edelweiss (viale Umbria 126), con una conferenza di Ivan Guerini sul “Trono remoto”, quel Sasso Manduino che svetta solitario nelle Alpi Centrali. E che Guerini, dopo aver contribuito a rendere famosa nel mondo la Val di Mello, è andato a riscoprire dedicandogli un appassionante e-book. E’ a tutti noto che attorno alle grandi cattedrali, le Alpi e le Prealpi lombarde celano monumenti minori, satelliti che non godono della stessa storia alpinistica delle vette principali, ma che proprio per questa loro attitudine a stare in secondo piano meritano di essere prese in considerazione. Nel 2013, Orobie, mensile che da 25 anni si occupa del territorio e della montagna lombarda, ha dedicato a queste montagne segrete 12 reportage firmati da Ruggero Meles e Giulio Beggio. Le immagini, magistrali, sono di Mauro Lanfranchi, nato all’ombra delle Grigne, che da anni punta l’obiettivo sulle meraviglie delle nostre montagne.

Mauro Lanfranchi
Mauro Lanfranchi

Il filo è quello della scoperta continua, della ricerca della bellezza, dietro l’angolo di casa. “Non volevamo essere solo cacciatori di montagne”, spiegano Meles e Beggio. “Ci piaceva l’idea di essere anche cacciatori di storie, di curiosità, di dettagli in grado di restituire l’anima del luogo, il suo genius loci”.
 A seguire nel corso della serata alla Fondazione Milano “In viaggio sulle Orobie”, film di Paola Nessi realizzato sul sentiero delle Orobie, un’alta via che collega diversi rifugi e bivacchi delle Prealpi Orobiche.

Altre info qui: http://www.caisem.org/public/Sezione/News/Locandina_OROBIE-2.pdf

Commenta la notizia.