Mollino, l’architetto che s’innamorò della montagna

Mollino
Carlo Mollino Nella foto grande sopra il titolo lo chalêt Capanna Mollino (2400 m) di Sauze d’Oulx.

Eclettico e visionario, aviatore, sciatore e inventore di tecnica sciistica, scrittore, fotografo di polaroid di donne nude, costruttore d’auto, designer e architetto supremo, il torinese Carlo Mollino (1905-1973) è oggetto di continue riscoperte. Una mostra si è tenuta l’autunno scorso all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi. Erano esposti arredi e progetti architettonici tra cui chalet e stazioni di arrivo e partenza d’impianti sciistici. Fino al primo maggio 2016 invece a Torino il Centro Italiano per la Fotografia, in collaborazione con il Politecnico, presenta la mostra InViaggio, un percorso espositivo da sogno che raccoglie, una selezione di fotografie realizzate durante i suoi viaggi intorno al mondo. Stati Uniti, Giappone, India, Grecia, Olanda, Romania, sono alcuni dei luoghi ritratti da Mollino nel corso di una serie di viaggi realizzati per piacere, lavoro, o nell’ambito di escursioni organizzate periodicamente dalla Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino. Al loro interno in ogni caso si ritrovano le tracce delle sue grandi passioni, a partire dagli edifici dei grandi protagonisti dell’architettura mondiale alle automobili, dagli oggetti di design fino alla bellezza femminile che immancabilmente ricorrono nella sua produzione fotografica. Si tratta spesso di immagini istantanee, rapide e taglienti, realizzate con agili attrezzature di piccolo formato e riprese come annotazioni per future elaborazioni, che esibiscono in ogni caso il gusto di Mollino per una composizione insieme libera e calibrata, sempre seducente. Inframmezzato da numerosi autoritratti, cifra ricorrente del Mollino fotografo, il percorso della mostra si snoda attraverso 100 immagini in gran parte inedite, mescolando ironia e curiosità, interesse scientifico e autentiche sorprese.

Per saperne di più: http://camera.to/mostre/carlo-mollino-in-viaggio/

Commenta la notizia.