Qui Palamonti. Vivere e adattarsi in alta quota, appuntamento con il medico

Schermata 2016-03-26 alle 10.42.36Occorre prepararsi a una esposizione all’alta quota: assicurarsi che non vi siano patologie nascoste, accertarsi se abbiamo la pressione alta, valutare la risposta fisica all’esercizio, rivolgerci a medici competenti in caso di ascese significative e/o prolungate, concordare con il medico una eventuale modulazione della terapia, se presente. All’Istituto Auxologico di Milano vengono offerte valutazioni specifiche, dei pacchetti diagnostici, per chi voglia salire in quota.

A chi pratica gli sport alpini non si può che consigliare di documentarsi preventivamente: e uno dei modi migliori per farlo è la lettura di “Medicina e salute in montagna” di Annalisa Cogo che venerdì 8 aprile 2016 ore 21 (ingresso libero) viene presentato al Palamonti di Bergamo in collaborazione con Hoepli Editore. Una parte dell’incasso della vendita dei libri in occasione di questa serata viene devoluto alla ECO Himal Italia Onlus di cui è presidente Tona Sironi che parteciperà con l’amica Annalisa, professore associato di malattie respiratorie presso l’Università di Ferrara, a suo tempo presidente della Società Italiana di Medicina di Montana e attualmente presidente della Società Italiana di Pneumatologia dello Sport.

Annalisa Cogo copia
Annalisa Cogo, tra i maggiori specialisti di Medicina di montagna.

Il volume affronta tutti gli argomenti più importanti riguardanti la salute in montagna. Sono descritte le caratteristiche del clima e le risposte dell’organismo alle mutate condizioni ambientali; le differenze nella capacità di esercizio tra la bassa e l’alta quota; il mal di montagna e altre patologie legate all’ambiente con tabelle per la prevenzione e il trattamento; la preparazione, l’allenamento e l’alimentazione sia per affrontare semplici escursioni sia per i trekking più impegnativi; la possibilità per persone con patologie croniche di raggiungere determinate altitudini; gli accorgimenti necessari per far vivere bene l’ambiente montano ai bambini.

Commenta la notizia.