L’avvistamento del dahu in Valcamonica. Un pesce d’aprile in stile alpino

Siamo talmente poco abituati a stare allo scherzo che il 1° aprile a Milano probabilmente nemmeno il Corriere della Sera nelle pagine di cronaca ha pensato che i cartelloni pubblicitari luminosi con l’immagine del dittatore nordcoreano Kim Jong-un accompagnata da finti slogan come “follow the leader”, seguite il capo, era semplicemente un pesce d’aprile. Il dittatore Kim invade la città era il titolo. Inequivocabile, in modo che nessuno pensasse a un falso. Qualcosa di simile è capitato al “pesce” che MountCity ha riservato a un vip come Mauro Corona (Addio bandana. Mauro Corona cambia il look ma non il pelo) mostrandolo grazie a Photoshop in abiti borghesi nel suo immaginario nuovo look. In realtà l’abito scuro e i capelli erano del premier Renzi, guardate un po’ che cosa riesce a fare un normale blogger con un normale Mac. Secondo una superficiale inchiesta tra amici e conoscenti, diversi tra i “visitors” non hanno pensato che fosse uno scherzo. Forse perché nessuno s’immagina che MountCity si permetta di scherzare con i santi lasciando stare i fanti. O forse perché da un tipo bizzarro come Corona c’è da aspettarsi di tutto. O infine perché le “visite” si risolvono spesso in un’occhiata distratta di pochi secondi, mentre non basta una giornata per scrivere quell’articolo e illustrarlo convenientemente. Comunque il “vizietto” del pesce d’aprile non ce lo toglie nessuno. Tanto per unire il serio e il faceto, nel 2015 si era qui raccontato che un’urna a forma di scarpone con alcune reliquie dell’alpinismo era stata sepolta a uso dei posteri sul Grignone. Una grossa balla, naturalmente.

Dahu Valmasino
Il dahu come appare in un affresco in Valmasino (SO) (ph. Serafin/MountCity)

Ma com’è andato il 1° aprile 2016? Piuttosto preoccupato si è dimostrato quest’anno l’ufficio stampa di una bevanda energetica: nell’annunciare in un comunicato che si aprivano venerdì 1° aprile le iscrizioni a una competizione “verticale” opportunamente sponsorizzata, ha pensato bene di precisare in grassetto che non si trattava di un pesce di aprile. E perché mai doveva esserlo? Un innocente pesciolino in stile alpino va poi obbligatoriamente segnalato. Si nascondeva nella newsletter della Commissione internazionale per la protezione delle Alpi (Cipra). Non occorreva essere delle aquile per prenderlo all’amo. Riguardava l’avvistamento di un esemplare di dahu nelle Alpi lombarde, precisamente in Valcamonica. E’ un animale il dahu, specificano gli amici della Cipra, che si considerava estinto. Bugia. Il dahu esiste solo nelle storielle che si raccontano ai ragazzi e agli ingenui. Ha le due zampe a valle più lunghe e quindi può procedere agevolmente a mezzacosta, ma solo da una parte. Un po’ come certi sciatori principianti che sanno curvare soltanto a monte e perciò vengono amabilmente presi in giro dai maestri. La Cipra si è premurata di precisare che i dahu destrogiri camminano in senso orario mentre i dahu levogiri camminano in senso antiorario. E che una rara sottospecie è rappresentata dai dahu che procedono solo in salita oppure solo in discesa. E infine che indagini sarebbero in corso per stabilire se il dahu è imparentato con il wolpertinger, una specie poco conosciuta diffusa nelle foreste bavaresi, una sorta di ibrido costituito da parti di diversi altri animali. Ma ci hanno forse preso per degli allocchi? (Ser)

 

One thought on “L’avvistamento del dahu in Valcamonica. Un pesce d’aprile in stile alpino

  • 04/04/2016 at 11:59
    Permalink

    Oooops. MountCity l’ha combinata grossa. Macchè Dahu. Il bestione peloso che appare negli affreschi della Valmasino altri non è che il Gigiat, altro animale leggendario, incontrastato signore tra il Badile e il Cengalo. A rilevare l’errore è l’amico Gabriele Bianchi, past presidente generale del Cai. “Nella mia giovinezza li ho pascolati tutti e due e non mi ero accorto che fossero della stessa specie”, scrive alla redazione con la consueta, amabile ironia. Diamo dunque al Gigiat quel che è del Gigiat, con tante scuse a chi ci legge e anche all’ignaro Dahu.

    Reply

Commenta la notizia.