Con i piedi, con la testa. Chi sono i moderni pellegrini

Logo Santiago copiaNella moltitudine di opere letterarie che di questi tempi riscoprono i piaceri del camminare, “Lo spirito dei piedi” di Andrea Bellavite, teologo, saggista e giornalista (Ediciclo editore, 88 pagine, 8,50 euro) tenta un identikit dei moderni pellegrini, partendo dal cammino, anzi il Camino più celebre e frequentato, quello di Compostela. “Se fino al 2000 ogni anno era percorso da meno di 30 mila persone”, osserva l’autore a proposito del Camino, “successivamente si è assistito al crescere di un vero fenomeno di massa, in alcuni anni circa 250 mila camminatori hanno percorso almeno cento chilometri!”. Molto meno calpestata è la pur bellissima via Francigena, percorsa nel tratto italiano, dal San Bernardo o dal Monginevro a Roma, ogni anno, da circa 10 mila pellegrini, il tre per cento dei quali copre l’itinerario completo. Nel suo divagare attraverso personaggi-chiave come il conquistatore del Cervino Whymper o l’eroe omerico Ulisse, Bellavite approda finalmente alla definizione di pellegrino assoluto: quello che fa della solitudine e dell’isolamento dal mondo il suo programma. Ma osserva anche che il pellegrino, come l’alpinista solitario, sa di essere debitore a chi lo ha preceduto delle tecniche e di tanti preziosi suggerimenti. Altra cosa è il cammino in gruppo dove il sostegno è reciproco e questo serve ad alleviare la fatica. Il massimo dell’emozione? Perdersi sulla scia del Divin Poeta, in una selva oscura…

Spirito dei piedi
Il nuovo libro di Andrea Bellavite. Nella foto sopra il titolo in cammino verso Santiago (ph. Andrea Ganz, per gentile concessione).

Se il camminare è al centro dei nostri interessi “outdoor”, alcune opere in questi giorni sugli scaffali sono da consigliare. Tra queste “Camminare. Elogio della marcia” di David Le Breton (Feltrinelli Traveller, 7 euro), una riflessione dovuta alla penna di un illustre sociologo e antropologo. Di Riccado Carnovalini e Anna Rastello è consigliabile la lettura di “PasParTu. A piedi senza meta nell’Italia che si fida” (Edizione dei Cammini, 17,50 euro). Sempre per le Edizioni dei Cammini, altre due opere: “La via del sentiero. Un’antologia per camminatori” di Wu Ming 2 (192 pagine, 17,50 euro) e “La spirale della memoria. In cammino sulle tracce del terremoto in Marsica” di Luca Gianotti (192 pagine, 16,50 euro). Wu Ming2 cura anche la prefazione de “L’arte del camminare” (Ediciclo, 153 pagine, 14,50 euro). Per saperne di più dell’associazione La Via dei Cammini che promuove il camminare in piccoli gruppi in aree selvagge del Mediterraneo: www.cammini.eu info@cammini.eu

Commenta la notizia.