Vecchie rocce di corsa in Val di Susa

Presentazione Master
La presentazione del World Master Mountain Running Championships. A destra Livio Berruti, secondo da sinistra Maurizio Damilano. Nella foto sopra il titolo la Sacra di San Michele in Val di Susa dove si svolgeranno i campionati (ph. Serafin/MountCity)

Il Campionato mondiale master di corsa in montagna sarà ospitato sabato 27 e domenica 28 agosto a Susa. La presentazione della manifestazione è avvenuta alla Casa d’Aste Bolaffi di Torino, alla presenza di due olimpionici: Livio Berruti, medaglia d’oro nei 200 metri a Roma 1960 e Maurizio Damilano, oro nella marcia a Mosca 1980. L’evento, che comporterà una ricaduta turistica e di promozione del territorio, è sostenuto dalla Regione Piemonte, il cui assessore allo Sport, Giovanni Maria Ferraris, ha sottolineato che “si tratta di un esempio di quanto lo sport faccia bene al turismo, soprattutto in Piemonte, terra ricca di infrastrutture sportive outdoor e indoor e di strutture ricettive e che conserva un territorio come una vera e propria ‘palestra a cielo aperto’. Sarà una grande occasione per fare vetrina ed offrire la migliore accoglienza ed ospitalità ai tanti sportivi che si cimenteranno nella gara”. Sono attesi un migliaio di master (atleti dai 35 agli 80 anni) provenienti da almeno una trentina di nazioni di almeno tre continenti. Il World master mountain running Championships fa parte del tradizionale appuntamento del Memorial Partigiani Stellina, giunto all’edizione numero 28, in onore del comandante Aldo Laghi, alias Giulio Bolaffi, che il 26 agosto 1944 guidò i partigiani nella battaglia delle Grange Sevine, contro l’invasore tedesco, proprio sui sentieri percorsi dagli atleti in gara. Per molti anni, Livio Berruti, fraterno amico di Alberto Bolaffi (figlio di Giulio) è stato presidente del Comitato organizzatore del Memorial Stellina e ora mantiene la presidenza onoraria. Alla presentazione di martedì 12 luglio, Berruti ha fatto le veci del padrone di casa Alberto Bolaffi. Accanto a lui Damilano, presidente piemontese della Fidal, Federazione italiana atletica leggera. Ospiti speciali della presentazione sono stati i gemelli cuneesi Martin e Bernard Matteis, rispettivamente campione e vice campione europei di corsa in montagna 2016 ad Arco di Trento (dopo una straordinaria gara che ha visto Bernard farsi da parte nel tratto finale per lasciare il titolo continentale al fratello, reduce da un periodo complicato sportivamente ed umanamente). Ai gemelli Dematteis, proprio nella mattinata di martedì 12, è stato intitolato un sentiero a Sestriere, da parte del Comune. Le iscrizioni alla rassegna iridata si possono effettuare sul sito www.stellinarace.it (rd)

dalla Newsletter della Regione Piemonte

Commenta la notizia.