Sweet Mountains, 100 modi di fare turismo responsabile

La Rete Sweet Mountains arriva a quota 100 Luoghi a disposizione dei sempre più numerosi turisti responsabili sulle Alpi italiane del nordovest. La rete nata due anni fa per promuove il turismo responsabile nelle Alpi, dopo due anni di vita ha raggiunto il suo obiettivo di riunire al suo interno quelle realtà ricettive delle Alpi che credono in una montagna ancora vestita da montagna, in un turista ospite ma non padrone, in un montanaro padrone di casa ma anche ospite, guida, amico. Sono 4000 posti letto disponibili per i sempre più numerosi turisti interessati a frequentare le Alpi con rispetto, curiosità e passione, capaci ancora di scoprire, stupirsi e vivere avventure straordinarie anche a pochi chilometri da casa loro.

La rete Sweet Mountains, oltre ai 4000 posti letto messi a disposizione da rifugi, alberghi, B&B, piccoli alberghi e case vacanze, si avvale anche della collaborazione di oltre 200 satelliti, tutte quelle realtà locali capaci insieme con i luoghi di ricezione di presentare al meglio le peculiarità e le ricchezze di ogni singola valle o porzione di valle: dalle aziende agricole che realizzano prodotti di qualità agli artigiani, dalle guide alpine e naturalistiche agli ecomusei e centri visita, dagli esercizi commerciale che promuovono i prodotti del territorio alla ristorazione di qualità, per un totale di oltre 300 realtà imprenditoriali coinvolte. Visitate il ricco sito in quattro lingue della rete www.sweetmountains.it e in particolare la ricca sezione di eventi e proposte per l’estate: www.sweetmountains.it/eventi/ Mountcity sarà poi lieta di pubblicare le vostre impressioni sulle Sweet Mountains.

 

IL MANIFESTO

1_ nessuno va in montagna per ritrovare la città

2_ nessuno ha il diritto di portare la città in montagna

3_ il viaggiatore non è una merce, ma una persona

4_ il montanaro non è un servo, ma un ospite

5_ se ospite e montanaro non si parlano, hanno perso entrambi

6_ il turismo sostenibile non si mangia la montagna, la alimenta

7_ la lentezza non è una rinuncia, ma una conquista

8_ il viaggiatore responsabile è curioso, rispettoso, attento

9_ la montagna non è un museo e nemmeno un lunapark

10_ la montagna dolce è l’unica montagna possibile

Commenta la notizia.