Adventure Awards Days, dove i disabili sorridono alla vita

I successi del ciclismo paralimpico che a Rio de Janeiro ha regalato all’Italia una pioggia di medaglie dovrebbero rappresentare la conferma che le disabilità non sono incompatibili con le attività outdoor. Una bella conferma sono anche gli Adventure Awards Days, festival dell’avventura e dell’esplorazione che si tiene dal 30 settembre al 3 ottobre 2016 ad Arco di Trento. In questa occasione nel territorio del Garda Trentino vengono proposte una serie di attività gratuite dedicate proprio alle disabilità, per dimostrare che esiste la possibilità per tutti di vivere l’outdoor. Il progetto si chiama “The best 4 – disabled” e propone delle esperienze da vivere, grazie a Garda Trentino, il cui Outdoor Park è ricco di strutture dedicate, e alla collaborazione con aziende locali. Sono 4 le categorie: verticale (climbing) orizzontale (running, trekking, nordic walking, etc.) acqua (surf, sup, etc.) e due ruote (bici, mtb, etc.). Un’occasione per vivere una nuova esperienza e per incontrare chi ha fatto del desiderio di “superare i propri limiti” un motivo di gioia. A metterci la propria faccia, il proprio tempo e la propria passione sono tre tutor d’eccezione. Eccoli.

  • Marco Calzà (nella foto), ha sempre praticato mountain bike, sci di fondo e di discesa, arrampicata in falesia ed escursionismo. Ma a 18 anni, durante la visita per la patente, arriva la diagnosi di Retinite Pigmentosa, una patologia che conduce alla cecità. Nel 2010 la previsione diventa realtà: Marco è cieco. E da quel giorno comincia a fare cose che prima non faceva grazie all’aiuto della guida alpina Mauro Girardi della Friends of Arco. Perché, come dice lui, “non sappiamo cosa ci riserva il futuro, ma qualsiasi cosa sia, sorridi alla vita e vai avanti”.
  • Mauro Tommasi nel 2000 ha un terribile incidente in moto: rimane paralizzato dalla cinta in giù e perde l’uso del braccio sinistro. Da quel giorno sente che “i limiti sono solo nella nostra testa e tante volte sono fatti da altri”. E comincia a partecipare alle maratone, non con una carrozzina da gara o handbyke, ma con la sua normale carrozzina monoguida che spinge con un braccio solo.
  • Marco Aggravi è un atleta WindSurf nella specialità dello Speed (velocità pura) e collaudatore delle Vele Alari dell’azienda italiana Heru Sails. Porta avanti da sempre il suo sogno di volare sull’acqua con le sue Vele Alari. Agli Adventure Awards Days affiancherà i disabili per far vivere loro l’esperienza del windsurf.

Per tutti gli interessati, alle ore 16 di sabato 1° ottobre si tiene un incontro al Village del festival, in centro ad Arco (e in caso di maltempo al Casinò) per parlare del rapporto tra outdoor e disabilità con Marco Calzà e Mauro Tommasi.

Nella foto: @Marco Calzà

Il programma

1 OTTOBRE

  • VIA FERRATA&CLIMBING. Tutor: Marco Calzà. Ore 9-11 e ore 11-13. Test per tutte le disabilità presso Camping Arco / Via dei Legionari Cecoslovacchi, 14 – Arco by Mmove / Friends of Arco – www.friendsofarco.it
  • HAND-BIKE. Tutor: Mauro Tomasi. Ore 9.30-10.30: Test hand-bike. Dalle ore 10.30: giro collettivo con hand-bikes, 25km. By Sport Team Vallagarina – www.sportteamvallagarina.it
  • TREKKING&RUNNING. Tutor: Marco Calzà. Ore 14-16: al Village, prova con le Joëlettes fino al Castello. A cura di SAT-OltreLeVette – www.satarco.it

2 OTTOBRE

  • WIND-SURF. Tutor: Marco Aggravi. Ore 10.00: simulazione di wind-surf presso Surf Segnana Torbole con il patrocinio di Panathlon – www.panathlon.net

INFO E PRENOTAZIONI: www.adventureawards.it

Commenta la notizia.