Vigorelli-Ghisallo (in ordine sparso) per ciclisti turbo-lenti

35f54381-738c-493d-adc2-21dfdd0d5ea4Il Ghisallo è il cuore pulsante del ciclismo, lombardo e non solo. Il suo culmine è a 750 metri sul livello del mare – comune di Magreglio – alla chiesetta della Madonna del Ghisallo, protettrice dei ciclisti. Una chiesa che è un museo e un museo, proprio lì vicino, che è una chiesa, dimora e memoria del ciclismo. Quale occasione migliore per gli appassionati del pedale della partecipazione domenica 16 ottobre 2016, con partenza dal Vigorelli, alla Vigorelli-Ghisallo Classic 2016 organizzata da Turbolento Cycling&Running Club? Si pedala in ordine sparso, sul percorso che ognuno desidera scegliere. E si pedala per unire due icone del ciclismo internazionale: il Vigorelli Reloaded e il Ghisallo con la sua chiesetta che protegge tutti i ciclisti del mondo e il nuovo SuperMuseo fortemente voluto da Fiorenzo Magni, il leone delle Fiandre. Turbolento Cycling&Running Club (turbolento@thinkbike.it), che fa parte del CVV Comitato velodromo Vigorelli, propone la sua Strada Zitta per unire il Vigo al Ghisallo.  Rientro in treno da Canzo-Asso con arrivo a MI-Cadorna o da Besana Brianza, per allungare un po’ il giro, con arrivo a MI-Garibaldi. Ma nulla vieta di farsela tutta in bici.

monumento-al-ciclista-al-passo-del-ghisallo
Il monumento al ciclista al passo del Ghisallo e, nella foto sopra il titolo, la rinnovata “pista magica” del Vigorelli a Milano.

Quella che lega il ciclismo al Ghisallo è una storia lunga. Carico di memorie, questo colle piazzato al centro del Triangolo Lariano è uno dei luoghi più noti per i ciclisti di tutte le età e di tutte le categorie, agonistiche e non. Infatti è in cima a questa salita che si sono decise o si sono concluse alcune delle competizioni più famose della storia del ciclismo: dal Giro d’Italia al Giro di Lombardia, dalla Coppa Agostoni alla Giornata della Bicicletta.
 Per questo motivo il Ghisallo è meta ogni anno di migliaia di sportivi che salgono fin qui. Obbligatoria la visita al Santuario, che risale al XVII secolo, dove si conserva un dipinto della Beata Vergine Maria, detta la Madonna del Ghisallo, proclamata Patrona dei Ciclisti dal 1949 con una lettera ufficiale papale di Pio XII che le attribuì questo ruolo.

Per informazioni sul museo:info@museodelghisallo.it

Informazioni sulla Vigorelli-Ghisallo: info@vigorelli.eu

Pre-iscrizione elitacompany.it/oakley-cycling-club

Commenta la notizia.