Trento si stringe accanto ai suoi cori alpini

coro-sat-a-trento
Il Coro della SAT all’Auditorium Santa Chiara di Trento il 20 novembre 2016.

Due stili diversi, due modalità originali e irripetibili nell’interpretare una tradizione divenuta patrimonio comune e praticata da centinaia di cori cui danno fiato e passione migliaia di cantori. Sul palco dell’Auditorium Santa Chiara a Trento si sono confrontati il 12 e il 20 novembre il Coro della Sat al suo novantesimo compleanno e il Coro della Sosat ed è emerso chiaramente il rispetto e l’amicizia che intercorrono tra i due gruppi trentini. Pubblico straripante (1.760 partecipanti) e altissimo gradimento per le emozioni trasmesse. Il Club Alpino Italiano ha voluto sottolineare l’importanza dei due eventi consegnando, a ciascuna formazione, una pergamena di riconoscimento e stima, firmata dal presidente generale Vincenzo Torti, e le copie anastatiche delle partiture de “La Montanara” manoscritte da Toni Ortelli nel 1927 e diffuse dalla Sosat e dalla Sat nel mondo con traduzioni in più di 140 diverse lingue. Purtroppo la festa di compleanno dei satini è stata turbata in questo primo scorcio di dicembre dalla scomparsa di Stefano Bottura, 52 anni, colpito da infarto. Bottura era uno dei tenori più apprezzati. I cantori del coro della Sat ora sono rimasti in 32 e non sarà facile sostituire una voce e una personalità, così disponibile e amichevole, come quella di Stefano.

Commenta la notizia.