Autosoccorso in valanga in nove capitoli

Un protocollo di intervento di autosoccorso in valanga in nove capitoli è stato messo a punto dalla Commissione nazionale delle scuole di alpinismo e sci alpinismo del Cai ed è disponibile sul portale della CNSASA. Tale dispensa, a quanto viene comunicato, contiene tutte le innovazioni che verranno recepite nella nuova edizione del Manuale di Scialpinismo di prossima pubblicazione. La Commissione ribadisce in una circolare del 30 dicembre 2016 agli istruttori l’importanza dell’utilizzo di apparecchi ARTVa digitali tre antenne, dotati almeno della funzionalità di marcatura, da parte di tutti gli Istruttori titolati e, quando possibile in base alla dotazione delle Sezioni e delle Scuole, anche da parte dei partecipanti alle attività in ambiente innevato organizzati dalle prime e dalle seconde.

“Il coinvolgimento in un travolgimento da valanga”, viene premesso nel documento distribuito in pdf, “è un’esperienza lacerante e disorientante. Poter fronteggiare una simile situazione implica saper controllare le proprie emozioni e mantenere un’elevata concentrazione, funzionale ad un efficace tentativo di salvataggio. Come in cordata se uno cade l’altro deve trattenere la caduta, anche nell’incidente da valanga vale il medesimo legame di mutua dipendenza. Ovvero, se uno finisce sepolto sotto la valanga l’altro deve trovarlo e liberarlo”. “Solo un’attività di esercitazioni, diligente e ripetuta”, si legge più avanti, “potrà sviluppare la prontezza per reagire in maniera efficace e non scomposta nei limitati tempi che lo scenario dell’incidente in valanga concede”.

Scarica la brochure Cnsasa “Autosoccorso in valanga

One thought on “Autosoccorso in valanga in nove capitoli

Commenta la notizia.