Il cammino è donna. E un network ce lo ricorda

L’8 marzo, festa della donna, trova una degna celebrazione nel sito del Movimento Lento, un network di realtà che collaborano per diffondere la cultura dello “slow travel” alla scoperta di antiche vie e nuovi itinerari, e per organizzare viaggi a piedi e in bicicletta alla portata di tutti. E’ vero, sono sempre più numerose le donne che si dedicano con passione all’escursionismo. “Il cammino è donna” è il titolo dell’articolo di cui si suggerisce la lettura, corredato da simpatiche immagini di camminatrici (qui sopra ne riproduciamo una di cui ci siamo appropriati nel sito contando sull’indulgenza dei rappresentanti). “Basta sfogliare”, si legge, “il libro che un qualsiasi ostello lungo la Via Francigena mette a disposizione per i commenti dei viandanti, per rendersi conto di quante siano le donne che affrontano, molto spesso da sole, un cammino itinerante partendo da luoghi lontani, a nord delle Alpi, e determinate ad arrivare a Roma. È emozionante leggere le poche righe che lasciano, in bella scrittura, una scrittura che denota la loro provenienza dall’area anglosassone, o tedesca”.

E più avanti: “Zaini leggeri, capelli al vento, sciarpe colorate e larghi cappelli per proteggersi dal sole. Si riconoscono da lontano, per la grazia che contraddistingue il loro passo, sicuro, ma tranquillo: il passo di chi si mette in cammino non certo per competere, ma per conoscere e per conoscersi…”. Il resto andatelo a leggere sul sito, ne vale la pena. Una lettura obbligatoria in questo 8 marzo.

 

Commenta la notizia.