Gli alpini danno spettacolo sulle nevi di Dobbiaco

Durante i Campionati Sciistici delle Truppe Alpine è stato firmato a San Candido il protocollo d’intesa nell’ambito del “Gruppo Tecnico Settore neve e Valanghe” istituito tra AINEVA e Meteomont. Si tratta di un importante tassello nel complesso mosaico della sicurezza in montagna e va a incrementare la collaborazione già esistente tra il Servizio Meteomont dell’Esercito e l’Associazione interregionale di coordinamento e documentazione per i problemi inerenti la neve e le valanghe (AINEVA). Il Servizio Meteomont dell’Esercito, nato nel 1972 allo scopo di fornire ai reparti delle Truppe Alpine impegnati in attività addestrative ed operative in montagna il necessario supporto informativo meteonivologico, costituisce oggi il “focal point” di Forza Armata per le questioni meteorologiche in Patria e all’estero e fa parte dei Servizi Valanghe Europei  (European Avalanche Warning Service – EAWS) in un quadro di integrazione europea dei servizi valanghe e dei loro utenti.

La gara notturna di sci alpinismo ha impegnato anche le atlete del Centro sportivo esercito. Nella foto sopra il titolo il plotone svizzero in gara.

Intanto, dopo una notte trascorsa in attendamento a Villabassa, i plotoni in gara ai CaSTA hanno affrontato un’impegnativa giornata di gara – più di 1.100 metri di dislivello per uno sviluppo di circa 20 chilometri – nella zona del lago di Misurina, dove erano in programma anche prove di BLS (trattamento di primo soccorso), di precisione nel lancio della bomba a mano, una discesa in slalom gigante e una prova a cronometro. Grandi emozioni anche a Dobbiaco per le esibizioni di pattinaggio artistico di Charlene Guignard con Marco Fabbri e di Valentina Marchei con Ondrej Hotarek e della Fanfara della Brigata Alpina Julia che tra i vari brani ha suonato “Vette d’Abruzzo” rivolgendo un pensiero particolare alle vittime dei recenti eventi sismici e della successiva ondata di maltempo che hanno colpito le popolazioni del Centro Italia.

Pronostici rispettati, per concludere, nella gara di sci alpinismo in notturna. Il Caporalmaggiore Capo Daniele Cappelletti si è riconfermato campione Italiano dell’Esercito di specialità. In campo femminile la vittoria assoluta è andata al Caporalmaggiore Alba De Silvestro del Centro Sportivo Esercito – che conferma così l’ottimo stato di forma evidenziato nell’arco di tutta la stagione – mentre il titolo nazionale rimane ben saldo nelle mani del 1° Caporalmaggiore Anna Moraschetti, istruttore militare di sci anch’essa in forza alla “Tridentina”.

Commenta la notizia.