Monte Bianco e “pizzate”. Com’è caduto in basso!

Cuochi e barmen stellati si contendono la ribalta del Monte Bianco da quando la Skyway ha inaugurato con i suoi avveniristici impianti il più alto luna park del mondo. Sullo sfondo, sì, c’è sempre lui, sua maestà il Monte Bianco con i suoi sudditi. Ma chissà quanto contento di essere caduto così in basso…Mercoledì 5 aprile gli è toccato di assistere a una “pizzata in quota”. Come informa compiaciuta La Vallée Notizie, dalla stazione d’arrivo della Sky Way (300 mila visitatori all’anno secondo Wikipedia!) i partecipanti sono scesi sul ghiacciaio per dirigersi in cordata al col Flambeau e fare quindi rientro al rifugio Torino. E la pizza? “Una classica margherita” informa il periodico valdostano, “con la scritta Monte Bianco realizzata con le mozzarelle”. “Questa iniziativa”, spiega il presidente dell’Accademia della Pizza, “ha il significato di portare sempre più in alto uno dei simboli per eccellenza del made in Italy”. “Un’impresa da Guinness dei primati”, annuncia trionfalmente un altro organizzatore. Una vita fa aveva fatto epoca la grappa portata da Mike Bongiorno sul Cervino. Certo, non si stava meglio quando le vette servivano, ancor prima, per accendere fuochi nell’anniversario della marcia su Roma. Ma mai disperare, sul fronte dell’effimero non c’è limite al peggio. (Ser)

2 thoughts on “Monte Bianco e “pizzate”. Com’è caduto in basso!

  • 11/04/2017 at 12:35
    Permalink

    Mi associo: montagna sempre più palcoscenico per tutto (gare comprese) e sempre meno wilderness, sempre meno ambiente (delicato e da proteggere).

    Reply
  • 06/04/2017 at 12:36
    Permalink

    È prorio vero, Non c’è limite al peggio! Anche io mi ero indignata a leggere la notizia e mi compiaccio con Mountcity che ha sviluppato così bene il tema.

    Reply

Commenta la notizia.