Una montagna vera con tanto di nevicata. Che lieta sorpresa per i ragazzi del Gratosoglio!

Non si fa ormai più vedere la neve, quella cosa bianca che una volta fioccava dal cielo, nella periferia urbana milanese del Gratosoglio dove i ragazzi vivono e studiano. Si può immaginare con quanto entusiasmo se la siano trovata davanti, ben dieci centimetri di spessore, affacciandosi il mattino dalle finestre del rifugio alpino Carlo Porta ai Piani Resinelli. Qui la scuola media Arcadia ha programmato il 27 e 28 aprile un’uscita con le scolaresche di prima e seconda. Una nuova riuscita esperienza alpina da aggiungere alle tante già compiute dai ragazzi di questo istituto con l’assistenza delle guide alpine e degli accompagnatori dell’associazione onlus “Attraverso la montagna” nel quadro di operatività dell’associazione “Quartieri tranquilli”.

Qui e nella foto sopra il titolo l’esperienza dei ragazzi del quartiere periferico Gratosoglio ai Piani Resinelli il 27 e 28 aprile 2017 (ph. E. Biagini)

Il programma prevedeva uno stage di arrampicata nella palestra dei Ragni di Lecco e una visita alla miniera aurifera. Ma per via del maltempo i ragazzi si sono soprattutto dedicati ad attività legate alle materie scolastiche standosene al calduccio nelle sale accoglienti di questo storico rifugio del Cai Milano. “Secondo me il bello di quei due giorni trascorsi in rifugio”, dice Elena Biagini che coordina il progetto, “è stata proprio la convivenza di 36 ragazzi e 6 adulti sotto lo stesso tetto. Non è facile condividere spazi e saper rispettare i tempi lunghi che il brutto tempo può farti percepire quando si è isolati dal mondo. Ma anche questa è una lezione che ci offre la montagna qui vista soprattutto come prezioso strumento educativo”. Si può dire che all’Arcadia la montagna sia entrata dalla porta principale: se ne parla infatti nel Piano Offerta Formativa (Pof) che è la carta d’identità della scuola, dove vengono illustrate le linee distintive dell’istituto, l’ispirazione culturale-pedagogica che lo muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività. Un positivo risultato ottenuto anche grazie alla collaborazione dell’associazione Piccolo Principe e al finanziamento di Zona 5. Per ulteriori informazioni rivolgersi a Elena Biagini 334 9271635, mail biaginielena@yahoo.it

Commenta la notizia.