La Marmolada “restituisce” tre ordigni della Grande Guerra

Tre ordigni – un proietto d’artiglieria e due bombe a mano – sono stati rinvenuti dagli Alpini sulla Marmolada durante l’attività addestrativa svoltasi nel mese di agosto. Sull’argomento riceviamo e volentieri pubblichiamo questo comunicato cortesemente inviato dal Tenente Colonnello Stefano Bertinotti del Comando Truppe Alpine, Via IV Novembre, 6 – Bolzano.

L’addestramento delle Truppe Alpine

E’ terminato venerdì 1° settembre 2017 un periodo di addestramento in alta quota, che ha visto le Truppe Alpine dell’Esercito operare dal 21 agosto sul ghiacciaio della Marmolada – il più grande delle Dolomiti – al confine tra Trentino e Veneto. Qui, dove correva la linea del fronte tra il Regno d’Italia e l’Impero austro-ungarico, 100 anni fa fu combattuta una logorante guerra di posizione resa ancora più cruenta dall’asperità di un ambiente naturale ostile e proibitivo, che inflisse dure perdite ad entrambi gli schieramenti.

Le due bombe a mano riaffiorate tra i ghiacci. Sopra il titolo un proietto d’artiglieria.

E’ stata questa del mese di agosto un’attività complessa, essenziale nell’ambito dell’addestramento di specialità peculiare delle Truppe alpine per mantenere il personale costantemente aggiornato e in grado di saper operare in un ambiente che richiede elevata preparazione fisica, grande equilibrio mentale e un livello di attenzione sempre alto per ridurre al minimo i rischi che la montagna comporta. Gli Alpini, impegnati nella condotta di manovre di progressione e soccorso su terreno ghiacciato, sono dovuti intervenire con proprio personale specializzato anche per identificare e segnalare alle Autorità competenti alcuni residuati bellici, risalenti alla Prima Guerra Mondiale e riaffiorati pericolosamente in superficie a causa dello scioglimento del ghiaccio. Si tratta nello specifico di tre ordigni – un proietto d’artiglieria e due bombe a mano – rinvenuti durante l’attività addestrativa e per i quali sarà necessario condurre in futuro specifici interventi di neutralizzazione e bonifica. Il corretto svolgimento dell’esercitazione è stato possibile grazie al supporto e al coordinamento fornito dalla Società Marmolada S.r.l.

 

L’esercitazione “Marmolada”. Le foto sono del Comando Truppe Alpine, per gentile concessione.

 

Commenta la notizia.