Splendori di Lombardia. Qui il 2018 è cominciato in bellezza

“Al San Primo l’anno è cominciato con il sole”, ci scrive Emilio Magni che questa vetta del Triangolo Lariano ha calpestato centinaia di volte ma ora deve accontentarsi di diffondere agli amici le immagini scattate da Federico, appassionato sci alpinista e gran conoscitore delle Prealpi lombarde. Figlio, insomma, di cotanto padre che alla Lombardia e ai suoi splendori ha dedicato innumerevoli articoli e non pochi libri scritti in dialetto brianzolo. Rincuora in effetti chi si sente diversamente giovane poter ammirare, sia pure soltanto in una foto digitale particolarmente riuscita, questo stupendo paesaggio ammantato di neve, mentre il Lario si nasconde sotto una coltre di nubi. E’ fuori di dubbio comunque che un Capodanno così non lo si vedeva da tempo sul San Primo, il cui cocuzzolo Federico ha raggiunto con le pelli di foca. Questa montagna si sviluppa sino a un’altezza di 1.682 metri ed è la più elevata del Triangolo Lariano. Vista la particolare collocazione geografica e l’altitudine, offre una vista molto bella sulle Alpi Retiche, sulle Prealpi Comasche e, nelle giornate estremamente limpide, su una parte degli Appennini settentrionali. Proprio per questo è considerata la vetta più panoramica di tutto il territorio fra Como e Lecco (gli sci che spuntano sulla destra sono quelli di Federico che mountcity.it ringrazia per il gentile pensiero).

Commenta la notizia.