Museomontagna, una donna guida la cordata

Daniela Berta, neodirettrice a Torino del Museo della Montagna.

È donna oltre un terzo degli iscritti al Club alpino italiano: 110.127 su un totale di 311.134 soci (dato aggiornato al 31 dicembre 2016). Dunque il 35% del totale. Ma quante fanno parte della “stanza del potere”, perlopiù riservata ai signori maschi? Si è mai visto in più di un secolo e mezzo un presidente generale in gonnella? Che le cose stiano cambiando lo dimostra però la nomina a Torino di Daniela Berta alla direzione del Museo Nazionale della Montagna, storica istituzione della Sezione torinese del Club Alpino Italiano che dal 1874 – data della costituzione, appena 11 anni dopo la fondazione del Sodalizio alpinistico nazionale – lega Torino e la montagna. Daniela è ora il nuovo direttore operativo e presto sarà direttore unico e conservatore del Museomontagna. Prende il posto di Aldo Audisio, per oltre quarant’anni anni alla guida di questa istituzione che figura nel suo genere tra le più prestigiose al mondo. Un comunicato del museo informa che è laureata in Storia dell’Arte con studi ad indirizzo museologico. Ha collaborato con enti culturali pubblici e privati di respiro internazionale e dal 2013 è direttore del Museo Civico “Arnaldo Tazzetti” di Usseglio. Ha contribuito all’ideazione e alla realizzazione del Museo Diffuso di Arte Sacra della Valle di Viù, che ha diretto dal 2015. Ha sviluppato progetti di sistemi culturali territoriali, curato allestimenti, mostre e pubblicazioni, coordinando campagne di studio e di comunicazione.

Il nome della neo direttrice del museo, che a Torino è affiancata dal vice direttore Marco Ribetti, si inserisce tra quelli di alcune donne molto…quotate che, in Italia, hanno assunto responsabilità nella politica e nella cultura legata all’ambiente alpino. Tra queste vanno sicuramente citate Marcella Morandini segretaria generale della Fondazione Dolomiti Unesco, Alessandra Ravelli direttrice della Biblioteca nazionale del Cai, Ester Cason Angelini che da anni guida la Fondazione Angelini di Belluno, Luana Bisesti che dirige il TrentoFilmfestival, Federica Corrado presidente di Cipra Italia, Andreina Maggiore direttore del Club Alpino Italiano.

Il nuovo indirizzo per il Museomontagna è stato approvato dal Consiglio direttivo del Cai Torino di cui è presidente Gianluigi Montresor nella riunione dell’11 gennaio 2018. Valentino Castellani è ora il presidente del Museo: guida la Commissione Museomontagna costituita dal vicepresidente Osvaldo Marengo, dal giornalista Roberto Mantovani e dal geologo Giannetto Massazza.

 

Commenta la notizia.