Montagna che rinasce in Lombardia. Merito di Wikipedia?

Meglio tardi che mai. Il raduno mondiale di Wikipedia battezzato “Wikimania” e ospitato nel 2016 a Esino Lario con oltre mille convegnisti provenienti da oltre 30 Paesi del mondo sembra avere ridato ossigeno due anni dopo al turismo su questa pittoresca sponda orientale del lago di Lecco. La Regione Lombardia ha approvato il 12 gennaio 2018 la delibera relativa alla “Promozione dell’accordo di programma denominato ‘itinerari tra lago e monti – passeggiando tra lago & monti nei comuni di Bellano, Lierna, Taceno, Varenna‘, in attuazione del protocollo d’intesa finalizzato alla definizione di accordo/i di programma per il rilancio dell’area centro orientale del lago di Como”. “Nel giugno del 2016 siamo riusciti”, ha rivendicato l’assessore Antonio Rossi, “con un gioco di squadra tra Regione ed enti locali, a portare Esino, le nostre montagne e la provincia di Lecco agli onori della cronaca mondiale. Da qui siamo partiti per un lavoro di valorizzazione delle nostre ricchezze paesaggistiche a cui oggi si aggiunge questo provvedimento. Dalle parole passiamo ai fatti, sempre al fianco dei nostri territori e dei nostri cittadini”. Con tutto il rispetto per le buone intenzioni, il linguaggio è in sintonia con la campagna elettorale in corso e il rilancio della giunta leghista. Non è un caso probabilmente che in questi giorni dalla Regione oltre 4 milioni di euro siano anche stati stanziati per valorizzare Valmasino e Valmalenco. In sintesi, a quanto si apprende, contributi andranno allla Val Masino per edifici pubblici che utilizzano materiali locali, si farà un nuovo percorso che collegherà la stazione ferroviaria di Andenno con il sistema dei sentieri della valle, mezzi elettrici saranno adibiti per raggiungere la Valle di Mello e la Preda Rossa e un car sharing elettrico verrà attuato dalla stazione di Morbegno. Gli interventi annunciati in Val Malenco sono invece l’apertura del Museo diffuso del Serpentino, il completamento della pista ciclabile tra Lanzada e Caspoggio, la valorizzazione sentieristica con interventi nella zona di Chiareggio e tra i Comuni di Torre Santa Maria e Spriana, il rilancio degli sport invernali nel Comune di Caspoggio e il completamento dei centri polifunzionali ‘Vassalini’ a Chiesa Valmalenco e ‘Pradasc’ a Torre San Maria.

Fonti: http://www.larionews.com/lario/dopo-wikimania-400mila-euro-dalla-regione-a-bellano-lierna-taceno-varenna

          http://giornaledisondrio.it/attualita/dalla-regione-oltre-4-milioni-euro-valorizzare-valmasino-valmalenco/

Il Cainallo e, nella foto in alto, una veduta di Esino Lario dominata dalle Grigne.  (ph. Serafin/MountCity)

Commenta la notizia.