Tornano a Trieste i diari di Vladimir Dougan

La raccolta di fotografie e documenti inediti sull’attività alpinistica di Wladimir Dougan e Julius Kugy, da una base di tremila euro ha sfiorato i settemila euro all’asta Bolaffi del 28 febbraio 2018. Il meriale è stato acquistato dalla Società Alpina delle Giulie, sezione di Trieste del Cai. L’asta, molto partecipata da collezionisti italiani e stranieri, si è chiusa con un realizzo complessivo di 136 mila euro eoltre l’82% dei lotti venduti. Torna a casa anche il piumino del K2 appartenuto all’alpinista Ugo Angelino: la migliore offerta per il lotto è stata quella del Gruppo Moncler che l’ha prodotto e se l’è aggiudicato a 45 mila euro (inclusi diritti) alla vendita di Aste Bolaffi dedicata alla montagna. Com’è stato riferito in questo sito, i diritti d’autore riguardano solo i testi e le foto preparati o prodotti per il catalogo, e non hanno nulla a che fare con i lotti in vendita che sono invece sottoposti alla legislazione vigente in materia nel nostro Paese.

“La Società Alpina delle Giulie – Sezione di Trieste del CAI”, si legge nel sito della SAG, “è lieta di annunciare che mercoledì 28 febbraio 2018, al termine di una gara serrata, combattuta fino all’ultimo, è riuscita ad aggiudicarsi la raccolta di documenti, fotografie e diari manoscritti di Vladimir Dougan e Julius Kugy proposti sul mercato dalla casa d’aste Bolaffi. Ricomparse improvvisamente e inaspettatamente, queste importanti tracce dell’attività alpinistica di Vladimir Dougan (1981-1955), alpinista triestino socio della Società Alpina delle Giulie, testimoniano l’attività svolta assieme al suo maestro Julius Kugy fra gli anni 1907 e 1930. Il lotto che la Società Alpina delle Giulie è riuscita ad aggiudicarsi è composto da quattro grandi album fotografici con scatti per la maggior parte di Kugy, cinque diari manoscritti di Dougan e alcuni volumi minori. I documenti hanno un valore storico e culturale altissimo, tanto che è già in corso l’avvio di un procedimento da parte della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta per la dichiarazione di interesse storico particolarmente importante”.

“Per una felice e storica coincidenza”, si legge ancora nel sito della SAG, “lo scorso 11 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale della Montagna, la Società Alpina delle Giulie assieme all’Associazione XXX Ottobre, all’Associazione Alpina Slovena Trieste e all’Associazione Culturale Monte Analogo, ha presentato alla città il film di Giorgio Gregorio su testi di Flavio Ghio Domandando di Dougan, inteso ad aprire uno squarcio di luce sulla misteriosa attività alpinistica di Dougan dopo decenni di oblio”.

Commenta la notizia.