Verbano verso nuovi orizzonti

Si è conclusa il 20 giugno 2018 a Verbania la sesta tappa degli Stati Generali del Turismo per il Piemonte: un focus sul territorio del Verbano-Cusio-Ossola, che ha visto la partecipazione di oltre 100 tra operatori ed enti del territorio. Un percorso partecipato, quindi, per coinvolgere attori pubblici e privati con l’obiettivo di delineare lo stato dell’arte del turismo in Piemonte e di mettere a punto un Piano strategico regionale del turismo. Il territorio del VCO, come evidenziato anche dai dati sui flussi turistici, continua ad affermarsi come uno dei più attrattivi a livello regionale – secondo solo all’area di Torino e provincia – fortemente caratterizzato da due prodotti turistici: quello dei laghi e quello della montagna, estiva e invernale, fortemente consolidati ma che, secondo quanto evidenziato dagli stessi operatori, andranno innovati e differenziati superando le forme tradizionali. Una destinazione il cui successo è determinato, in particolare, dalla bellezza e varietà del paesaggio, nonché per la posizione strategica, a poca distanza dall’aeroporto internazionale di Malpensa e con collegamenti con importanti sondi stradali e ferroviari.

Tra gli elementi di maggiore attrattività dell’area sono stati individuati, ovviamente, i laghi e le isole ad essi collegate, nonché l’area montana del gruppo del Monte Rosa, l’importante patrimonio culturale e di parchi, aree naturali e giardini e la ricchezza dell’offerta ricettiva, in particolare le strutture di pregio, i campeggi e i villaggi turistici. Tra i prodotti individuati dagli operatori come più rappresentativi per l’area e analizzati nel corso degli incontri figurano inoltre: il turismo outdoor, con l’ampia offerta presente sul territorio che va dalla vela al golf, dagli sport invernali al trekking, il turismo culturale legato ai beni e alle manifestazioni attive (come, ad esempio, le Settimane musicali di Stresa, il Teatro sull’acqua di Arona, i Sacri Monti, la cultura walser, ecc), il cicloturismo e il turismo termale. Gli elementi discussi ai tavoli di lavoro hanno spaziato anche dai mercati di riferimento agli investimenti. Tra gli obiettivi individuati dai partecipanti, in particolare:

  • Lavorare per de-stagionalizzare i flussi turistici, in particolare per l’area dei laghi, che vede una concentrazione nei mesi estivi
  • Sviluppare la ricettività, soprattutto nelle aree montane e attraverso nuove forme come l’albergo diffuso, recentemente introdotto nella normativa regionale
  • Rivedere e potenziare il piano di mobilità turistica territoriale, comprese le ciclovie e la rete sentieristica
  • Investire in piani di comunicazione e promozione territoriale, con particolare attenzione al coordinamento grafico, che garantisca univocità e riconoscibilità
  • Favorire l’aggiornamento e la formazione per gli operatori
  • Aumentare la digitalizzazione in ambito turistico, partendo da investimenti infrastrutturali

Come ha sottolineato Antonella Parigi, assessore regionale alla Cultura e al Turismo, il percorso degli Stati Generali del Turismo ha l’obiettivo di mettere a punto un piano strategico regionale sul turismo, promuovendo non solo un dialogo con gli operatori e gli enti locali, ma anche con altre settori, dai trasporti all’agricoltura. L’area del VCO è senza dubbio una delle eccellenze turistiche, che si caratterizza anche per l’importante e positiva presenza di operatori e imprenditori privati. Come Regione Piemonte, l’impegno è quello di accompagnare i territori per progetti strategici di trasformazione e sviluppo ha aggiunto l’assessore Parigi. L’obiettivo generale è quello di dare una visione a questo settore che guardi a dieci anni, imparando sempre più a promuovere in territori in modo congiunto e partendo dagli investimenti.

Il modello utilizzato nei tavoli di lavoro – noto con il nome di “Business Model Canvas” e in uso anche in altri ambiti imprenditoriali – ha permesso di individuare e discutere modelli di business innovativi utili alla crescita e allo sviluppo del turismo. Dopo la tappa di Verbania seguiranno altri due appuntamenti; nell’autunno è poi previsto un incontro finale per la presentazione del Piano strategico. Gli Stati generali del turismo sono un progetto dell’Assessorato alla cultura e al turismo della Regione Piemonte, realizzato da DMO Piemonte Marketing in partnership con BTO Educational e in collaborazione con: CNA, Confindustria, Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Uncem e Unioncamere. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili sul sito: www.piemonte-turismo.it

Commenta la notizia.