Matisse al Forte di Bard

Oltre 90 opere di Henri Matisse realizzate in un arco temporale di 35 anni, dal 1919 fino alla morte avvenuta nel 1954, sono esposte fino al 14 ottobre al Forte di Bard in Valle d’Aosta. La mostra intitolata “Henri Matisse. Sulla scena dell’arte” è un viaggio alla scoperta di un Matisse reinventato, che al pari di un regista o drammaturgo mette in scena con estrema cura e attenzione i soggetti prescelti. L’esposizione presenta e sviluppa alcune tematiche come il rapporto dell’artista con il teatro, la produzione di opere legate alla drammaturgia e il costante interesse per il decorativismo orientaleggiante. Il percorso espositivo, curato da Markus Müller, direttore del Kunstmuseum Pablo Picasso di Münster, è suddiviso in quattro grandi sezioni: Costumi di scena, Matisse e le sue modelle, Le odalische e Jazz. I capolavori – tra tele, disegni, sculture e opere grafiche – provengono principalmente dal Kunstmuseum Pablo Picasso di Münster. Figurano tra i prestatori anche il Musée Matisse di Nizza, i Ballets di Monte-Carlo e gli stessi eredi di Matisse che hanno concesso in prestito oggetti della collezione privata dell’artista, come fonti di ispirazione e testimonianza dei suoi viaggi. In alto, nell’illustrazione, Papiers découpés. Henri Matisse, Codomas clean, 1947. Stampa su stencil incollato su carta 425×238 mm

Commenta la notizia.