Premio Marcello Meroni, XI edizione

Cercansi “persone normali ma speciali” da candidare al Premio Marcello Meroni, un riconoscimento dedicato a chi, animato da pura passione, si impegna per il bene della montagna sotto l’aspetto culturale, scientifico, sociale, ambientale ecc. In questi giorni la Società Escursionisti Milanesi diffonde il bando per l’undicesima edizione con l’invito a proporre candidati entro e non oltre il 15 ottobre. Come viene precisato nel regolamento del premio promosso dalla Scuola di Alpinismo e Scialpinismo “Silvio Saglio” della citata Sezione SEM del Club Alpino Italiano con il consenso e il sostegno della famiglia di Marcello e con il patrocinio della Scuola Regionale Lombarda di Alpinismo, di ARCUS e UNIMONT (Università della Montagna) dell’Università degli Studi di Milano e del Comune di Milano, il riconoscimento viene attribuito a persone, o gruppi di persone, che si sono particolarmente prodigate nel corso del 2018. Le iniziative prescelte devono essere caratterizzate da elementi quali l’originalità, la valenza sociale, la solidarietà, la dedizione e dimostrare particolari meriti etici e culturali.

È possibile, per chiunque fosse interessato, avere ulteriori informazioni e proporre candidature, ritenute coerenti con il profilo richiesto, compilando direttamente online la scheda candidatura oppure visionando e scaricando la scheda del candidato dal sito www.premiomarcellomeroni.it/ e inviando il tutto, opportunamente compilato, all’indirizzo e-mail: candidature@premiomarcellomeroni.it

Le candidature devono pervenire, va ribadito, entro il 15 ottobre 2018. Quest’anno è prevista una particolare attenzione alla candidatura di studenti. La premiazione si tiene il 30 novembre 2018 a Milano nel corso di un evento aperto al pubblico e gratuito.

La giuria ha a disposizione quattro premi per le categorie alpinismo, solidarietà, cultura, ambiente, oltre a una menzione speciale facoltativa. La commissione giudicatrice è così composta: Massimo Pantani, direttore della Scuola “Silvio Saglio” del CAI-SEM; Tiziano Bresciani, direttore della Scuola Regionale Lombarda del CAI; Roberto Crespi, presidente della sezione CAI-SEM; Nicla Diomede e Franco Meroni, familiari di Marcello; Marco Albino Ferrari, scrittore e giornalista; Alessandro Gogna, alpinista e divulgatore di fama Internazionale; Giacomo Galli e Antonio Colombo, rappresentanti del comitato fondatore del Premio; Gian Battista Bischetti, Presidente del Corso di Laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano” dell’Università della Montagna UNIMONT – Università degli Studi di Milano. La raccomandazione è dunque di segnalare persone meritevoli della cui attività si è a conoscenza, documentando i loro meriti e i loro “percorsi”.

Nella foto in alto Marcello Meroni tra le montagne che tanto amava. Maggiori informazioni sulla storia del premio e dell’alpinista milanese a cui è dedicato il riconoscimento sul sito specifico: http://www.premiomarcellomeroni.it/

Commenta la notizia.