Sotto la pioggia al Cansiglio 350 ambientalisti (da salotto?)

Si è svolto domenica 11 novembre 2018 sotto la pioggia il tradizionale raduno ambientalista in difesa della foresta del Cansiglio, nel Veneto. Presenti diverse delegazioni di numerose associazioni pronte a vigilare sul mantenimento dei beni boschivi, dall’Ecoistituto a Mountain Wilderness. Erano 350 gli “ambientalisti da salotto” che da 30 anni marciano in difesa di una delle foreste più belle e antiche d’Europa. La camminata nel Cansiglio è stata interrotta più volte, non solo per parlare della faggeta o dei cimbri, ma anche per alcune riflessioni sui danni che gli altri boschi delle Dolomiti hanno subito. “Le associazioni dovranno vigilare e se necessario intervenire”, hanno detto Michele Boato dell’Ecoistituto e Giancarlo Gazzola di Mountain Wilderness, “affinché in nessuna delle aree colpite avvengano speculazioni o irregolarità a peggiorare il già tragico bilancio provocato dal maltempo”.

Toio De Savorgnani (sulla destra) durante la manifestazione alla foresta del Cansiglio. Entrambe le foto qui pubblicate sono di Alberto Peruffo da Facebook.

A guidare la marcia ancora una volta c’era Toio De Savorgnani, noto “ambientalista da salotto”. “Oltre a ribadire ogni anno il nostro no agli impianti di risalita”, spiega De Savorgnani, “abbiamo chiesto ed ottenuto la demolizione dei ruderi della base militare ed evitato l’impianto eolico sul Pizzoc, denunciati i tentativi di vendita irregolare della base militare di Pian Cansiglio e chiesta la bonifica. Non siamo però riusciti ad evitare la costruzione dell’impattante impianto del Tremol 2, approvato in modo irregolare (senza Valutazione di Impatto Ambientale, obbligatoria in quanto adiacente ad un’area SIC e ZPS), ma fortemente voluto dal Friuli: a nulla è servita la segnalazione alla Corte di giustizia europea, con la LAC friulana. Anche la vendita dell’ex albergo San Marco, che doveva concretizzarsi tre anni fa in breve, è per ora bloccata”.

Per saperne di più sui (presunti) ambientalisti da salotto:

http://www.mountcity.it/index.php/2018/11/07/le-colpe-degli-ambientalisti-da-salotto/

 

Commenta la notizia.