Caldarroste e antichi torchi

Nelle antiche contrade valtellinesi che sorgono sui terrazzamenti del Sassella anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo, l’associazione culturale Ecomuseo Monte Rolla (Sondrio) presenta la tradizionale giornata di riapertura di alcuni torchi facendo così rivivere una tradizione contadina caratterizzata anche da momenti di convivialità e degustazioni. La tradizione della torchiatura infatti prevedeva che le famiglie delle contrade, che storicamente acquistavano e gestivano in società un torchio meccanico, si adoperassero poi a turno aiutandosi a vicenda nelle operazioni che duravano così anche alcune settimane. Le caldarroste tipiche delle quote di metà montagna, accompagnavano queste attività. I quattro torchi vengono aperti, con le attività di contorno, domenica 18 novembre, tempo permettendo.

  • TORCHIO DI PRADELLA DI SOTTO: dalle ore 12 pranzo a base di Taroz, a seguire apertura del torchio con caldarroste (info Luca 3482605568)
  • TORCHIO DI TRIANGIA: dalle ore 11 semina della segale nel campo “Rifioriamo la terra” (zona cimitero di Triangia) in collaborazione con la Ecoschool; dalle 12,30 pizzoccherata nei locali parrocchiali; dalle 15 apertura torchio con caldarroste (info Pierluigi 3392695436)
  • TORCHIO DI TRIASSO: dalle ore 14 apertura del torchio, visita della cantina consortile, degustazioni e caldarroste (info Franco 3488742151)
  • TORCHIO DI VENDOLO: dalle ore 14 apertura del torchio con caldarroste; apertura del “Mulin de la Rusina” con dimostrazione della macinatura del grano (info Marusca 3382502454)

Per informazioni rivolgersi alla presidentessa dell’Ecomuseo Marusca Piatta 338 250 2454 o al vicepresidente Pierluigi Morelli 339 269 5436.

Commenta la notizia.