Sensori e reti intelligenti per uomini jet

Un gruppo di lavoro permanente per un ragionevole sviluppo della sicurezza durante le gare di sci è quanto si ripromette l’innovation management di Noi Techpark (Noi è acronimo di Nature of Innovation, ndr), il parco tecnologico di Bolzano. Ciò avverrebbe secondo Il Sole 24 Ore in collaborazione con la Federazione Internazionale Sci e l’organizzazione della Coppa del Mondo di Sci della Val Gardena. Lo scopo è di promuovere un concetto di sicurezza completamente nuova. Finora, infatti, a quanto spiegano i tecnici, la sicurezza degli uomini jet è stata concepita solo a lato delle piste, attraverso le reti. Le possibilità di innovazione sembrano molteplici anche se sarà impossibile azzerare i rischi. La sensoristica, l’intelligenza artificiale e le potenzialità offerte dalla data analysis permettono di introdurre nuove idee ad alto contenuto tecnologico. Tre sono le vie che risultano praticabili: un sistema intelligente di reti con una struttura a ragnatela unito all’impiego di sensori che misurano in ogni istante la tensione della rete modulandola a seconda delle necessità; l’apporto di atleti virtuali per aiutare gli sciatori reali a individuare le situazioni più problematiche in pista; la standardizzazione delle reti con test oggettivi dei materiali.

Commenta la notizia.