Lillehammer 25 anni dopo

Venticinque anni fa, era il 22 febbraio del 1994, lo sci di fondo regalava all’Italia uno di trionfi più importanti degli sport invernali azzurri e, più in generale, dello sport italiano: la vittoria della staffetta alle Olimpiadi di Lillehammer, con l’Italia a battere in volata i padroni di casa norvegesi. Maurilio De Zolt, Marco Albarello, Giorgio Vanzetta e Silvio Fauner ammutolirono i duecentomila norvegesi dello stadio del fondo. Un’emozione ancora ben presente nei ricordi degli appassionati e non, grazie ai citati “quattro moschettieri”. Sul versante femminile si fece onore invece la valanga rosa del fondo con l’irresistibile Manuela Di Centa. Proprio con la Di Centa, Camillo Onesti, che nel 2017 purtroppo ci ha lasciato, firmò il suo capolavoro in veste di Commissario tecnico. Riuscì in quell’occasione, anche grazie al suo buon carattere e alla sua simpatia, a creare un accordo che pareva impossibile tra le primedonne della squadra, cioè Manuela e la fuoriclasse Stefania Belmondo. Ne venne fuori una vera, imbattibile “valanga rosa”. Milanese, Camillo fu come si sarà capito un irriducibile appassionato nonché propugnatore delle meraviglie dello sci nordico. Ai campionati sociali del Gruppo alpinistico Fior di Foccia di cui fu presidente, s’impose nel ’56, ’62, ’65, ’71. E poi il dinamico Camillo, che si autodefinva con compiacimento un “esagitato agonista”, fu conquistato dalle maratone bianche, Marcialonga in primis, in cui trascinò vecchiacci e pivelli, elargendo simpatia e tubetti di sciolina per i bisognosi con indispensabili consigli per l’uso. Per anni è stato anche commissario tecnico della squadra nazionale di sci alpinismo. Impossibile non ricordare Camillo in questo venticinquennale dei Giochi di Lillehammer! (Ser)

Camillo Onesti, CT della nazionale olimpica femminile, festeggiato al Fior di Roccia, il gruppo milanese di cui fu presidente. In apertura i quattro moschettieri di Lillehammer Silvio Fauner, Giorgio Vanzetta, Marco Albarello e Maurilio De Zolt. (ph. Serafin/MountCity)

Commenta la notizia.