Il Nevegal paradiso dei fuoristrada?

Al centro del suggestivo Nevegal, come annunciò il 27 marzo 2019 il Corriere delle Alpi, potrebbe svolgersi in luglio un “brand test per drive”. Per essere più chiari si tratterebbe del “Jeep camp con test drive fuori strada, corsi teorici e pratici, attività ed eventi per adulti e bambini marchiati Jeep”. Perché sul Nevegal, Fiat Chrysler Automobile group avrebbe messo gli occhi (sic) come risulta dall’annuncio in prima pagina sul quotidiano citato. Sono tempi difficili per lo sci a queste quote piuttosto modeste, e si può stare sicuri che l’evento motoristico viene visto come un’imperdibile opportunità per rimpinguare le casse della località richiamando appassionati, esperti e ben duecento giornalisti da tutta Europa. E poi chissà, visto che Fca è main sponsor della Juve, potrebbe arrivare da queste parti anche qualche calciatore della squadra bianconera alimentando il fiorente turismo calcistico estivo! Del resto, ci sono diverse località alpine, precisa il giornale, pronte a stendere tappeti rossi per poter ospitare il “Jeep camp”. Perché meravigliarsi? Anche così la montagna tenta di sopravvivere. E il Nevegal come rombante paradiso andrebbe a pennello con ampi spazi aperti e tanti percorsi lungo i quali effettuare i test guidando a tavoletta. Che cosa sarà mai dopotutto se decine e decine di jeep per tre giorni invaderanno i sentieri di questo altipiano delle prealpi bellunesi, un tempo tranquilla stazione turistica invernale ed estiva oggi ridotta a corteggiare, per sopravvivere, questi diffusi 4×4? E che idea può farsi di tanto trambusto il Cai con i tre accoglienti rifugi escursionistici in funzione al Nevegal e le amene mulattiere di cui si prende cura? (Ser)

Il Rifugio Visentin dal sentiero delle Creste. Nella foto di apertura un test drive (dal Corriere delle Alpi)

Commenta la notizia.