Abbracci sgraditi

Preoccupazioni eccessive? Se lo era chiesto con largo anticipo MountCity il 13 dicembre 2018 nel dare notizia della sfida da Guinness consistente nel portare 10 mila persone sulle Orobie tutte lo stesso giorno, il 7 luglio 2019. No, non erano eccessive quelle preoccupazioni condivise da alcuni lettori. In questa primavera contro la sfida lanciata dalla Sezione di Bergamo del Cai si stanno levando sul web vibrate proteste. Bergamonews.it (http://www.bergamonews.it) ha rilanciato una petizione di segno contrario già arrivata al traguardo del migliaio di firme. Tra i primi firmatari alpinisti navigati come Ivo Ferrari, Alessandro Gogna e Maurizio Agazzi. “Ma cosa ci tocca leggere, ma cosa ci tocca fare! Intasare le Orobie è educazione? Entrare in un primato è sostenibilità?”, si chiede un indignato Ferrari nel suo profilo FB.

Nel frattempo si apprende che il progetto cosiddetto di educazione e sostenibilità “Save the mountains and their cultural heritage” promosso sulle Orobie bergamasche per salvare le montagne, è stato presentato martedì 9 aprile in Senato a Roma. L’iniziativa è del gruppo di Forza Italia, a sostegno della sfida che l’Associazione nazionale alpini, il Club alpino italiano – Sezione di Bergamo, il Collegio lombardo del Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico, l’Osservatorio per le montagne bergamasche e la Provincia di Bergamo lanciano per la tutela ambientale delle Orobie con il patrocinio del ministero dell’Ambiente. Ottimo proposito quello di salvare le montagne e il loro patrimonio culturale, ma l’iniziativa lascia a dir poco perplessi per l’impatto che può provocare e cresce il malcontento per questi focosi abbracci in stile tutt’altro che alpino. Ma tant’è. A spingere il Club alpino bergamasco a questa nuova impresa è sicuramente l’ambizione, cattiva consigliera in questo caso. Non bastava evidentemente al Cai orobico un certificato “Guinness World Record” ottenuto il 9 luglio 2017: quando per l’esattezza una cordata di 3.500 persone si concluse con un abbraccio alla Presolana stabilendo un record mondiale. Ora si smania per portare nelle Orobie molta, anzi mooooolta più gente in un colpo solo. Per stupire, fare notizia, diventare virali, vincere il Guinness o che altro? Ma ci facciano il piacere, direbbe Totò. (Ser)

Commenta la notizia.