Khergiani Memorial Event: cori e brindisi in Civetta

Mikhail “Mischa” Khergiani

Sabato 29 giugno 2019 alle 16 la Sezione di Belluno del Club Alpino Italiano commemora, con testimonianze di Berto Lagunaz, capo della squadra di soccorso del 1969, la proiezione di un film di Rezo Tabukashvili e i Canti del coro Riho di Mestia, l’alpinista Mikhail “Mischa” Khergiani morto il 4 luglio 1969 sulle Dolomiti scalando la via Livanos al Su Alto nel gruppo della Civetta. Khergiani era nato vicino a Mestia, nella regione storica della Svanezia. Proveniva da una famiglia di scalatori: il padre Vissarion aveva conquistato la cima dell’Ushba nel 1937. Diplomatosi nel 1951 alla scuola di alpinismo, è stato istruttore di arrampicata e per sette volte campione sovietico di arrampicata. Nel 1954 aveva scalato alcune vette nel Pamir, tra cui il ghiacciaio del picco Garmo, il picco Molotov (6853 m) e il picco Stalin (picco del Comunismo); nel 1958 il picco Lenin, da sud attraverso il passo Krylenko. Nel 1960 è stato nel Regno Unito per una serie di itinerari su roccia dove si è meritato l’appellativo di “tigre della roccia”.

Nel Caucaso ha affrontato l’Ullu-tau, l’Ushba; nel Tien Shan la cima Važa Pšavely (6918 m) del pik Pobedy (1961 e 1966)[. Nel 1967 in coppia con Vjceslav Onišcenko il Grand Capucin, nel massiccio del monte Bianco. Era stato insignito nel 1966 dell’Ordine del distintivo d’onore per altissimi meriti sportivi. La commemorazione nelle Dolomiti si conclude domenica 30 giugno alle 12 presso il monumento al rifugio Tissi con un brindisi nella tradizione georgiana e i canti della Delegazione ufficiale della Comunità di Mestia del Coro Riho dalla Svanezia. Per informazioni contattare Silvio Calvi: silviocalvi@gmail.com
- Vakhtang Pilpani: vakhtanglenjeri@yahoo.com

Commenta la notizia.