Magdalena tra arte e montagna

Classe 1988, Magdalena è la figlia maggiore di Reinhold Messner, nata dalla sua unione con Sabine Eva Stehle. Venuta al mondo a Monaco di Baviera, ha studiato storia dell’arte a Vienna e da qualche tempo dirige il complesso del Messner Mountain Museum in Alto Adige. A soli 30 anni è una manager di successo, che vive a contatto con la natura organizzando eventi e iniziative come la Festa dei popoli della montagna. Chiara Marsili sul Corriere del Trentino del 28 marzo 2019 la descrive come una donna protagonista tra montagna e arte, impegnata nel raccontare gli orizzonti del padre con occhi nuovi. Buon sangue come sempre non mente.

Magdalena è responsabile della programmazione artistica dei sei musei di Messner.

Responsabile della programmazione artistica dei sei musei che compongono il complesso del Messner Mountain Museum in Alto Adige (Corones, Firmian, Dolomites, Juval, Ripa e Ortles), per il 2019 Magdalena racconta di avere inaugurato un calendario di eventi teatrali e musicali dedicati alla montagna. Come nasce il progetto? Oltre alle mostre temporanee, sono previsti due eventi, uno teatrale e uno musicale. Il primo si tiene nel mese di giugno negli spazi del Messner Mountain Museum Firmian ed è uno spettacolo teatrale ispirato alla leggenda dei Fanes portato in scena dalla compagnia teatrale Binnen-I, un gruppo femminile. Il 10 agosto il Castello di Brunico ospita invece il Mountain Music Festival, una nuova proposta musicale riguardante in questo caso il Sud America.

Commenta la notizia.