Pizzoccheri multiculturali

Da Mauro e Fabio Salini del Crotto Quartino in Val Chiavenna (eccoli qui sopra sull’uscio del loro locale) riceviamo e volentieri pubblichiamo questa cronaca che testimonia il loro impegno di imprenditori in una meravigliosa area delle Alpi Retiche al confine con i Grigioni. Ne approfittiamo per annunciare che i due simpatici fratelli valtellinesi organizzano una serata-evento sabato 13 luglio “in ambiente rustico con illuminazione a candele, oste e camerieri in abbigliamento d’altri tempi e la vera cucina della Valchiavenna, con tanto burro e tanto formaggio”. Chi ha problemi di colesterolo si ritenga avvisato!

Un’azienda montanara nella patria dei crotti. Quest’anno assieme ai ragazzi dello staff abbiamo compiuto un grande lavoro di formazione: ci auguriamo che possa permettere di vivere l’esperienza autentica della Valchiavenna. Anche noi siamo umani e di conseguenza non perfetti, ma l’impegno è massimo. Tempo fa ci è stato chiesto quali fossero i valori sui quali si fonda la nostra azienda. Domanda inaspettata a dire il vero… Facendo una riflessione e valutando come ci siamo comportati fino ad oggi, siamo giunti alla conclusione che i valori principali che guidano la nostra azienda montanara sono tre: 1) La famiglia. Siamo cresciuti con questa cultura e abbiamo incontrato sul nostro cammino professionale persone che la pensano come noi. La nostra nonna paterna diceva sempre: “Chi si somiglia si piglia”. 2) La multiculturalità. Molti studenti universitari chiavennaschi ci danno una mano durante i momenti di punta e vanno a comporre uno staff di quasi 30 persone. Altri collaboratori provengono da zone extraeuropee. Tra questi John, il direttore, peruviano di origine, che ha frequentato le scuole a Chiavenna. Dayanna, trasferita dall’Ecuador, è responsabile del ristorante. Giovanni, madre domenicana e padre valtellinese, è capo cuoco da poco più di un anno. Cesar, sceso dalle montagne del Perù, è il maestro dei pizzoccheri bianchi. Vorremmo continuare su questa strada… 3) La meritocrazia. I nostri programmi di incentivi permettono di avanzare all’interno della azienda fino al raggiungimento degli obiettivi stabiliti. E’ vero, ci impegniamo sempre al massimo. Tra i progetti va segnalata la ristrutturazione che a breve terminerà. Non ultimo, nel nostro piccolo, contribuiamo a tenere viva in Valchiavenna la tradizione dei crotti. Vi sembra poco?

Mauro e Fabio

Diversi collaboratori del crotto provengono da zone extraeuropee e si sono ritagliati uno spazio di rilievo in cucina. In apertura i fratelli Mauro e Fabio, i due titolari.

Commenta la notizia.