Poveri noi, Marmolada agli sgoccioli

Il ghiacciaio della Marmolada è senza un pelo di neve, almeno fino ai 2.900 metri. Lo annuncia in prima pagina con titolo a nove colonne il Corriere delle Alpi del 5 agosto che pubblica anche l’impressionante foto qui riprodotta. Sopra di neve ne è rimasta qualche decimetro. La calotta glaciale? Lassù, ai 3.300 metri di Punta Penia, non esiste più. A Punta Rocca la società Funivie Marmolada ha messo al riparo la poca neve rimasta con grandi teli di nylon, per garantirsi almeno un po’ di sci invernale. Pessimista è l’esperto Franco Secchieri che conosce la Marmolada e le Dolomiti meglio delle sue tasche. A fine agosto il glaciologo trentino sarà di nuovo sulla Marmolada per prendere le nuove misure e fare il necessario confronto. “Ho già dichiarato che questo ghiacciaio andrà alla consunzione entro vent’anni. Al massimo trenta. A meno che non intervengano fatti nuovi. Purtroppo, ne dubito. E la fine è certa anche per gli altri ghiacciai delle Dolomiti. E non tanto perché non nevica, quanto per gli eccessivi sbalzi di temperatura”. Non rimane che sperare nella clemenza della Beata Vergine Maria.

One thought on “Poveri noi, Marmolada agli sgoccioli

Commenta la notizia.